A- A+
Roma
Spacciatore si arrende a zia e cugina. "Non ne posso più portatemi in carcere"
Advertisement

Stanco delle continue liti in famiglia evade dai domiciliari e si presenta ai Carabinieri. E’ accaduto ieri pomeriggio, quando un 32enne romano, sottoposto agli arresti domiciliari dall’ottobre 2018 per spaccio di sostanze stupefacenti, si è presentato in caserma riferendo di essere stanco dei continui litigi e incomprensioni con la zia e la cugina, con cui divide l’abitazione a Testaccio, chiedendo una pena alternativa.

E così, ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione Roma Aventino lo hanno nuovamente arrestato con l’accusa di evasione. I Carabinieri, che già in passato avevano accertato altri episodi di allontanamento senza autorizzazione dall’abitazione, hanno richiesto l’aggravamento della misura cautelare al Magistrato di Sorveglianza di Roma che ha emesso un ordine per la carcerazione.

Il 32enne è stato quindi “accontentato” e portato nel carcere di Rebibbia.

Loading...
Commenti
    Tags:
    spacciatoreziacuginacarcere al posto della famiglia
    Loading...







    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    ”Renzi è una tigre di carta”. Il “vecchio” Bettini dà la linea a Zingaretti

    ”Renzi è una tigre di carta”. Il “vecchio” Bettini dà la linea a Zingaretti

    i più visti
    i blog di affari
    Trapianti d'organo: una lezione di vita, di quelle che ti cambiano dentro
    di Angelo Maria Perrino
    Trapianti d'organo, "chi dona vive 2 volte". I rapporti umani oltre l'ospedale
    di Giusi Urgesi
    La politica? Ridotta a mera governance: serve solo a rassicurare i mercati
    di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.