A- A+
Roma
Spara ad amante e sorella della moglie poi si suicida davanti ai Carabinieri

Colpi di pistola a vuoto contro le case di amante e cognata poi l'estremo gesto alla presenza dei militari.

 

Nella notte era andato sotto casa della donna con cui aveva una relazione e aveva sparato alla finestra, dopo averla chiamata, non riuscendo però a colpire nessuno. Subito dopo si era recato presso l'appartamento della sorella della moglie e aveva sparato alla porta di casa, ancora una volta non facendo feriti. L'uomo, un 34enne sposato di origine italiana e residente a Ostia, lavorava come buttafuori e aveva precedenti per lesioni. I Carabinieri l'hanno trovato a passeggiare sul lungomare Duca degli Abruzzi di Ostia con la pistola in mano. Quando gli si sono avvicinati, l'uomo si è puntato la pistola alla tempia uccidendosi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
suicidaspariamantecarabinieriostia



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Caso Beccaglia: "Io, donna e medico, dico che non è violenza sessuale"
Cancellare il Natale? Un modo per turbare l'identità altrui
L'OPINIONE di Diego Fusaro
BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
Boschiero Cinzia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.