A- A+
Roma
Stadio Roma, arresto di De Vito. Prima Marra poi Lanzalone, Il Pd si scatena

Terremoto De Vito, "Al di là delle responsabilità personali, che vanno sempre accertate, il disastro del M5S a Roma è definitivamente compiuto: prima Marra poi Lanzalone, oggi De Vito. Gridando onestà, proclamando pulizia, hanno portato la corruzione ai vertici del Campidoglio. L'inganno è finito". Lo scrive su Twitter Luciano Nobili, deputato del Partito democratico

Il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi scrive sulla sua pagina facebook: "Il Movimento 5 stelle che ieri chiedeva in massa le dimissioni di Nicola Zingaretti per un'indagine dove viene accusato da una persona terza che finora non ha portato alcun riscontro alle sue accuse, ora per coerenza dovrà pretendere le dimissioni della sindaca Raggi e di tutta l'Amministrazione capitolina". "L'arresto del presidente - prosegue Anzaldi - del Consiglio comunale, esponente di spicco del Movimento 5 stelle e di fatto numero due dell'Amministrazione, dovrebbe essere un motivo sufficiente, secondo il modo di ragionare dei cinque stelle, per far dimettere la Giunta della Capitale, dopo che la sindaca era già stata pesantemente coinvolta nell'inchiesta del nuovo Stadio della Roma con il suo braccio destro Luca Lanzalone. I tanti M5s che hanno dichiarato ieri, come il capogruppo al Senato Patuanelli, il senatore Paragone, la vicepresidente del Senato Taverna, il sottosegretario Di Stefano, oggi cosa dicono? Vedremo anche come si comporteranno i telegiornali Rai: ieri sera per il Tg1 l'indagine su Zingaretti meritava di essere nei titoli all'edizione delle 20. Oggi che faranno con De Vito, notizia che apre tutti i giornali online?". "Quindi stamattina il quesito é: “I grillini oggi saranno più o meno garantisti? Saranno garantisti come con Salvini o giustizialisti come con Zingaretti”?. Lo scrive su Twitter Emanuele Fiano della presidenza del Gruppo Pd della Camera. "Non abbiamo nulla da dichiarare sulla vicenda giudiziaria che riguarda il presidente del consiglio comunale di Roma, Marcello De Vito. Abbiamo fiducia nella magistratura. Se daremo un giudizio, lo daremo alla fine dell'iter processuale. Lo dico ai 5Stelle: noi siamo garantisti sempre. Non a seconda delle convenienze e delle persone che vengono indagate". Lo dichiara Marco Miccoli, coordinatore della Comunicazione del Pd.

Commenti
    Tags:
    arresto de vitomarcello de vitostadio romamarralanzalonepd



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Sistemi di raccomandazione in retail ed education con aKite e SocialThingum
    di Francesco Epifania
    Cav in campo per le Comunali: "Con Salvini intesa su tutto"
    "Ecco il nostro compito: un partito repubblicano"


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.