A- A+
Roma
Stadio Roma, De Vito arrestato: dopo 106 giorni di carcere ecco i domiciliari

Stadio Roma, Marcello De Vito agli arresti domiciliari dopo 106 giorni di carcere. Fu arrestato lo scorso 20 marzo per corruzione

È stato scarcerato e posto ai domiciliari, Marcello De Vito, l'ex presidente dell'Assemblea Capitolina arrestato per corruzione. A deciderlo il gip di Roma Maria Paola Tomaselli che ha accolto un'istanza presentata dal legale di De Vito, l'avvocato Angelo Di Lorenzo. Sulla richiesta la procura di Roma aveva espresso parere favorevole. De Vito si trovava in carcere dal 20 marzo scorso. Nei giorni scorsi era stato scarcerato e mandato ai domiciliari anche l'avvocato Camillo Mezzacapo ritenuto dai magistrati il braccio destro di De Vito.

Stadio Roma, legali De Vito: "Soddisfatti ma aspettiamo piena libertà"

"Siamo soddisfatti dell’accoglimento dell’istanza difensiva e felici che De Vito possa tornare all'affetto dei suoi cari e che allo stesso tempo si possa preparare al meglio per i prossimi sviluppi processuali". Lo hanno detto Iegali di Marcello De Vito, gli avvocati Angelo Di Lorenzo e Guido Cardinali, commentando la decisione del gip di Roma che ha disposto i domiciliari per il loro assistito. "Saremo comunque pienamente soddisfatti - hanno aggiunto gli avvocati - solo quando De Vito riacquisterà la piena libertà e solo dopo che sarà stato chiarito ogni aspetto di questa vicenda". 

Commenti
    Tags:
    stadio romade vitomarcello de vitode vito arrestatode vito ai domiciliaride vito domiciliaride vito carcerede vito romastadio roma de vitostadio roma de vito arrestatostadio della roma de vitostadio roma arrestato marcello de vito



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    PROGETTI PER LE CITTA’ E PER LA TUTELA DELLA VISTA
    Boschiero Cinzia
    Green Pass, Italia modello del golpe globale del Leviatano tecnosanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green Pass obbligatorio, alternativa allettante: benedizione o campare d'aria
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.