A- A+
Roma
Stipendiopoli Regione Lazio, 5 Stelle dà le carte su Manunta: omnipresente

Stipendiopoli al Consiglio regionale del Lazio: al Gruppo del Movimento Cinque Stelle va la palma dell'assoluta trasparenza e consegna ad affaritaliani.it tutte le presenze e i permessi del dipendente Matteo Manunta.

A differenza degli altri Gruppi consiliari che hanno scelto la via del silenzio di fronte alla documentazione pubblicata da affaritaliani.it e relativi ai 20 politici di Roma e provincia, assunti presso le segreterie dei Gruppi, pur avendo alcuni diversi incarichi istituzionali, la capogruppo Roberta Lombardi e il vice David Porrello, senza alcuna esitazione hanno fornito la copia delle presenze di Matteo Manunta dal giugno 2018 sino ad aprile 2019.

Giace invece nei cassetti della Presidenza del Consiglio regionale la mail formale con la quale affaritaliani.it ha chiesto conto di tutti gli assunti e delle loro presenze, comprese dei giorni di permesso retribuiti per “incarichi istituzionali”. Ad oggi la Presidenza non ha mai risposto all'invito di trasformare l'istituzione in un palazzo di cristallo e ciò significa che dovrà farlo mediante la proceduta di “accesso agli atti” già avviata.

Dunque Matteo Manunta, consigliere comunale di Civitavecchia, presidente della Commissione Ambiente, delegato del sindaco alle politiche giovanili, consigliere dell'Area Metropolitana dove però è anche vicepresidente della Commissione Lavori Pubblici e delegato del sindaco metropolitano, Virginia Raggi per Ambiente, Polizia, Protezione Civile e Tutela del territorio, risulta sempre presente negli uffici di via della Pisana, ad eccezione di una media di due giorni a settimana, quando cioè è chiamato a “compiti istituzionali” nelle assemblee in cui è stato eletto. A fonte di queste assenze, come risulta dai tabulati ufficiali, Manunta ha anche il record di straordinari non pagati: 12 ore di “eccedenze” a giugno del 2018, 58 ore a luglio 2018, 23 ore ad agosto, 53 a settembre e via di seguito, sino ad arrivare al mese di marzo 2019 con 16 ore di lavoro in più rispetto all'orario contrattuale, per le quali non è previsto alcun pagamento aggiuntivo. La prova della trasparenza premia il Movimento Cinque Stelle.

Regione Lazio: esplode Stipendiopoli. Eletti nei Comuni e assunti al Consiglio

Stipendiopoli al Consiglio regionale. Ecco la carica degli eletti Pd

Commenti
    Tags:
    stipendiopoliregione lazioconsiglio regionale laziom5smatteo manuntadavid porrelloroberta lombardimauro buschini




    Loading...



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Elezioni Roma, Berlusconi spinge per Bertolaso: “Con lui è vittoria certa”

    Elezioni Roma, Berlusconi spinge per Bertolaso: “Con lui è vittoria certa”

    i più visti
    i blog di affari
    Il mercato della bici in Italia viaggia veloce. Intervista a Gianluca Bernardi
    Francesca Lovatelli Caetani
    Covid, mio figlio in quarantena ma io non posso fare smartworking: che fare?
    di avv. Gian Paolo Valcavi
    Recovery Fund. La Commissione europea chiarisca le precondizioni per l'Italia

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.