A- A+
Roma
Storni morti per strada, Lipu: “Nessun allarme. Gli uccelli non sono malati”

Non esiste alcun “giallo storni”, come alcuni giornali hanno scritto negli scorsi giorni. Secondo la Lipu, gli uccelli trovati morti per le vie di Roma non sono malati, si tratta solo di un fenomeno naturale.

 

Se da un lato è vero che i cadaveri degli storni sono aumentati, dall'altra questi eventi sono connessi con le migrazioni. "Succede tutti gli anni - spiega Francesca Manzia, responsabile del Centro recupero fauna selvatica Lipu - gli storni che dal Nord Europa sono venuti da noi a svernare, e che quest'anno lo hanno fatto un po' più ai margini della città, ora hanno deciso di riunirsi per fare ritorno a casa, il che accadrà nel giro di una o due settimane al massimo. Sono milioni di esemplari che volano in grandi gruppi, decine di migliaia concentrati nella stessa area, e capita che vadano a sbattere contro ostacoli poco visibili nei contesti urbani: cavi, fili sospesi, vetri, persino tra di loro”.

Colpa quindi dell'alto numero di uccelli che si spostano in stormi compatti, senza prevedere i rischi cittadini e non di una malattia. Nemmeno i predatori naturali come i gabbiani sono direttamente responsabili di questi incidenti: “I predatori sono opportunisti, se gli capita l'occasione attaccano e le grandi masse di storni sono un bersaglio ideale. Per confondere il predatore di turno, gabbiano o falco pellegrino che sia, gli storni fanno delle evoluzioni e ciò aumenta il rischio di incidenti”.

Una delle ipotesi avanzate dagli organi di stampa è stata quella dell'intossicazione di massa. Una risposta certa si avrà soltanto dopo gli esami di laboratorio. Intanto però Manzia nega che questa possa essere una possibilità plausibile: “Non regge, gli uccelli morirebbero nei 'dormitori', non nelle zone in cui si spostano, e comunque non cadrebbero stecchiti a terra. La stessa presenza di tanti esemplari morti a terra non prefigura alcun allarme sanitario, anche se il Comune farebbe comunque bene ad accelerare, per quanto è possibile, le procedure di smaltimento”.

A conferma degli “incidenti di volo” ci sono anche i casi di storni in cura nella sede Lipu romana. Come spiega la responsabile del centro, gli uccelli presentano ecchimosi, segni di traumi e lesioni agli occhi provocati dall'impatto contro oggetti e palazzi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
storniuccellimalattialipufrancesca manziastorni morti romastormi



Roma, bilancio in Ffp2. Gualtieri esulta. La 5 Stelle Meleo: “Fiumi di parole”

Roma, bilancio in Ffp2. Gualtieri esulta. La 5 Stelle Meleo: “Fiumi di parole”

i più visti
i blog di affari
Interessi e Fisco: strana differenza tra quando chiede e quando paga
I mercati auspicano una donna come capo dello Stato: Belloni o Cartabia
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.