A- A+
Roma
Tenta di buttarsi nel Tevere: gli agenti lo afferrano al volo per le caviglie

Voleva buttarsi dal ponte Principe Amedeo di Savoia per farla finita, ma l'intervento della Polizia lo ha salvato.

 

Un uomo di 57 anni è stato salvato dagli agenti del commissariato di Trevi e dal Reparto Volanti di Roma mentre stava per suicidarsi buttandosi nel Tevere. I poliziotti hanno iniziato a parlargli, cercando di distrarlo dai suoi intenti, mentre gli altri operatori si avvicinavano per tentare di afferrarlo. L’uomo, però, si è agitato sempre di più, e smettendo di parlare con la Polizia ha provato a buttarsi all'improvviso. Gli agenti con un balzo sono riusciti a bloccarlo e a trattenerlo per i piedi. L'uomo è rimasto sospeso a testa in giù sul fiume, prima che i poliziotti riuscissero a portarlo di nuovo al di là della balaustra. Gli agenti lo hanno poi accompagnato all'ospedale Santo Spirito.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
suicidaponteprincipe amedeo di savoiasalvataggioteverebuttarsi



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
Boschiero Cinzia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.