A- A+
Roma
Tenta di rapinare un negozio ma scatta l'allarme: si nasconde in vetrina

Manomette il sistema d'allarme dell'ingresso, ma scatta la sirena del negozio di elettronica che intendeva rapinare.

 

Il ladro si è trovato costretto a mimetizzarsi tra scaffali e vetrina a causa dell'intervento immediato della polizia. Gli agenti hanno dovuto perlustrare tutto il negozio prima di rendersi conto che un pannello pubblicitario posto in vetrina era stato manomesso. Dietro il totem promozionale si nascondeva il rapinatore rumeno di 31 anni che aveva fatto scattare l'allarme. Nei filmati delle telecamere di sorveglianza si nota l'uomo aggirarsi nel reparto televisioni e poi improvvisamente scompariva da tutte le immagini. Il ladro è stato arrestato e dovrà rispondere di tentato furto.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ladronegozioelettronicaarrestoallarme



Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

i più visti
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.