A- A+
Roma
Tenta di violentare una cliente nel minimarket: lui è del Bangladesh, preso

I Carabinieri della Stazione Roma Trullo hanno arrestato cittadino del Bangladesh di 47 anni con l’accusa di violenza sessuale aggravata in danno di minore.

L’uomo, che lavorava come commesso in un minimarket di via Vigna Murata, nel pomeriggio di ieri ha pesantemente molestato una cliente di 17 anni all’interno dell’esercizio.

La minorenne ha reagito alle inopportune “avances” dell’uomo, urlando e richiamando l’attenzione degli altri clienti presenti, che hanno immediatamente allertato i Carabinieri in servizio di vigilanza alla vicina metro “Laurentina”, unitamente a personale dell’Esercito Italiano. Il 47enne è stato ammanettato e trattenuto in caserma in attesa di essere associato in carcere.

Commenti
    Tags:
    violenza sessualeminimarketmolestie sessualicittadino bangladeshcommesso supermercato



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Green Pass, onore a Natura Sì: prima azienda che paga i tamponi ai lavoratori
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Il Tribunale di Lecce annulla cartella da 130.000 mila euro
    Ginevra, un melting pot newyorchese nella piccola Svizzera
    di Leone Ronchetti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.