A- A+
Roma
Terremoto, Amatrice ed Accumoli unite nel ricordo. Veglia a 2 anni dal sisma

Amatrice ed Accumoli unite nel ricordo delle tragedia. Veglia di preghiera, nella notte tra il 23 e il 24 agosto, per ricordare le vittime del terremoto del 2016.

 

A due anni esatte dal tragico sisma i comuni rieatini si ritroveranno, uniti, ad Amatrice, presso la struttura appositamente allestita nell'area in cui sorgeva l'Istituto Alberghiero. La veglia avrà inizio alle 1:30. A partire dalle 3, i presenti raggiungeranno il monumento memoriale delle vittime nel parco "Padre Giovanni Minozzi" con una fiaccolata. Lì ci sarà un momento di silenzio e raccoglimento alla memoria di coloro che in quella notte hanno perso la vita. La preghiera avrà inizio alle 3:30, preceduta dai rintocchi della campana: uno per ognuno dei 239 caduti.

Alle 11 di venerdì la struttura allestita per la notte vedrà inoltre il vescovo Pompili presiedere la celebrazione eucaristica, che sarà trasmessa in diretta su Rai Uno. Il vescovo presiederà una messa anche ad Accumoli, alle 17, nella principale area Sae in cui sorge anche il monumento ai caduti.

 

Tags:
terremotoamatriceaccumolisismavegliapreghieraroma



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Covid, emergenza continua: un nuovo efficace metodo impiegato dal governo
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, il referendum contro il green pass è una pessima strada da seguire
L'OPINIONE di Diego Fusaro
PROGETTI PER LE CITTA’ E PER LA TUTELA DELLA VISTA
Boschiero Cinzia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.