A- A+
Roma
Terrorismo, condannato ed espulso aspirante jihadista “fai da te”

Sognava di diventa un jihadista doc, cercando in rete informazioni su fucili, lanciarazzi e l'affitto di un camion. Condannato per "autoaddestramento con finalità di terrorismo" il palestinese Abdel Salem Napuls.

 

L'uomo era stato arrestato nel marzo scorso e ritenuto collegato alla rete di fiancheggiatori dell’attentatore di Berlino, risalenti al 19 dicembre 2016. Secondo quanto si è appreso il giudice Boffi ha anche disposto l’espulsione dall’Italia di Napulsi al termine della pena.

L’uomo nei mesi scorsi aveva avuto una altra condanna per droga, poiché, secondo gli inquirenti, avrebbe avuto 4mila dosi di cocaina in una sua vecchia abitazione. Per quei fatti la pena stabilita fu di 5 anni.Quando Napulsi fu bloccato dagli investigatori della Digos della polizia era in compagnia di altre quattro persone, su cui procede l’autorità giudiziaria di Napoli. Secondo l’originario capo di imputazione il palestinese, dopo essersi radicalizzato, ha cercato in rete “istruzioni sull’uso di armi da fuoco, tra cui anche un lancia razzi” e nel deepweb “la possibilità di acquistare mezzi di trasporto pesanti come camion o pick up idonei a montare armi da guerra, nonché a scaricare e visionare modalità di acquisto di armi finalizzati ad arrecare grave danno al Paese” .Nell’ordinanza di arresto per terrorismo Napulsi era sospettato di avere atteggiamenti che corrispondevano alla “progettazione di attentati che hanno un preciso e ben identificabile riferimento negli atti di terrorismo ideati dall’Isis per poter essere eseguiti dagli aderenti nei paesi ritenuti bersaglio, fra cui l’Italia”. Non c’era un’azione imminente.

Per i pubblici ministeri quando fu preso l’uomo si stava informando in rete sull’uso di fucili, di un lanciarazzi Rpg7 e su dettagli logistici per l’affitto di un pickup. Ma nel frattempo aveva anche imparato a sottrarsi ai controlli della polizia con tecniche di contropedinamento.

Commenti
    Tags:
    jihadistaterrorismocondannatoespulsoroma


    Loading...





    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Casaleggio e i 5Stelle: quel sospetto sulle ricandidature
    Premio Golia 2021: straordinaria partecipazione
    Laurea bruciando i tempi? Prima bisogna risvegliare la passione per la cultura
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.