A- A+
Roma
Tevere da bere: Acea vuole il fiume potabile. Cittadini brindano per protesta
Advertisement

Tevere da Bere: l'idea anti-siccità di Acea di potabilizzare il fiume che attraversa Roma va avanti. I cittadini si oppongono: brindisi di protesta con l'acqua “verde” all'Isola Tiberina. Inviata lettera aperta ad azienda, Raggi e Zingaretti.

 

“In una città come Roma, alimentata principalmente da acqua di sorgente che viene dispersa per circa il 40%, una gestione della risorsa idrica e delle bollette dei cittadini vedrebbe al primo posto la lotta allo spreco idrico e la ristrutturazione delle reti, a tutela anche delle fonti e dei corpi idrici sempre più 'stressati'. Invece, si è proceduto alla realizzazione di un’opera, l’impianto di potabilizzazione del Tevere a Grottarossa, costata diversi milioni di euro che Acea ha già iscritto nel bilancio idrico per l’estate 2019, quindi potenzialmente in funzione da un momento all’altro. Emergenziale, proprio come il lago di Bracciano, che però l’azienda, nel tempo, ha utilizzato in maniera 'strutturale' fino allo stop imposto alla captazione per la compromissione dell’ecosistema a seguito della crisi idrica del 2017”. Così il Comitato Romano Acqua Pubblica in una lettera aperta inviata all'Acea, al sindaco di Roma Raggi ed al presidente della Regione Lazio Zingaretti.

“Ancora una volta – continua il comitato – invece di ridurre le perdite sulla rete idrica si realizza un’opera 'torbida' come l’acqua del Tevere, con l’avallo di diversi enti e amministrazioni. Un'opera delicata e strategica, che è stata approvata e realizzata con una procedura lampo: approvato in via preliminare a dicembre 2017 è stato inaugurato, da pochi intimi, 12 mesi dopo. Potrebbe essere solo efficienza, se non vi fossero una serie di aspetti poco chiari: dalle modifiche 'in extremis' di leggi regionali che ne avrebbero vietato l'entrata in funzione, a dubbi di natura tecnica sull'efficacia delle tecnologie scelte”.

“Raggi, Zingaretti ed Acea: siete proprio tutti d'accordo e così sicuri che questa sia la scelta giusta per la tutela dei cittadini e della risorsa idrica? Chiediamo di rispondere ciascuno per il ruolo che gli compete. Noi siamo sicuri che – concludono –, se non verranno modificate le politiche e la strategia aziendale sulla gestione e tutela dell'acqua dell’acqua, ristrutturando la rete idrica e guardando alle generazioni future, sarà la storia a condannare gli attuali gestori come responsabili di un disastro annunciato”.

Commenti
    Tags:
    tevere da berepotabilizzazione tevereacearaggicomune di romaregione laziozingarettiprotestaacqua tevere
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Elezioni Roma, furia albergatori: “Salvini, Raggi e Calenda? Servono i fatti”

    Elezioni Roma, furia albergatori: “Salvini, Raggi e Calenda? Servono i fatti”

    i più visti
    i blog di affari
    Interruzione di gravidanza delle donne straniere, la cecità della sinistra
    di Massimo Puricelli
    Tutta la differenza tra Leadership e Populismo nella gestione di Johnson
    di Bepi Pezzulli
    "LUNAR CITY" della regista Alessandra Bonavina nelle sale cinematografiche
    di Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.