A- A+
Roma
Traffico da incubo, Roma meglio solo di Bogotà. E Salvini “pugnala” la Raggi

Traffico, l'incubo di Roma. La Capitale meglio solo di Bogotà: i romani perdono in media 254 ore l'anno fermi in macchina, oltre 40 minuti al giorno. Salvini non perde tempo e sferra una “pugnalata” all'amica-nemica Virginia Raggi, sindaco della città: “Anche questo è colpa mia?”.

 

Secondo i dati della Global card scorecard di Inrix, l'analisi dei trend della congestione urbana in 200 città di 38 Paesi, i romani sprecano più di dieci giorni chiusi tra le lamiere andando a passo d'uomo (la media è di 12 chilometri orari). Un dato, in peggioramento (16% di tempo perso in più in un anno), che colloca la Capitale (254 ore) al secondo posto al mondo, dietro solo Bogotà (272).

Il calcolo è semplice: 254 ore l'anno passate ferme nel traffico viuol dire 41 minuti al giorno. Minuti che arrivano fino 59 al dì se non vengono calcolati solamente i giorni lavorativi presenti in un anno.

In classifica anche Milano, settima, con 226 ore perse. Più indietro Napoli (17ma con 186 ore nel traffico) e Torino (22ma con 167 ore). Complessivamente, dietro a Bogotà e a Roma, si collocano Dublino (246 ore), davanti a Parigi e la russa Rostov-on don (237) e Londra (227). Mentre nella classifica generale sull'impatto del traffico primeggia Mosca, seguita da Istanbul e Bogotà, con Roma decima.

“Altro record negativo per la Raggi e i 5 Stelle: Roma è la città al mondo col traffico più caotico, dove i cittadini perdono 254 ore di vita all'anno per colpa del traffico. Peggio solo Bogotà... Dopo autobus in fiamme, metrò ferme e voragini nelle strade, anche questo è #colpadisalvini?”, dice il numero uno della Lega, Matteo Salvini, che appena divulgati i dati non perde tempo e punta subito il dito contro il sindaco M5S.

Roma seconda al mondo per ore perse nel traffico. Codacons: è violenza verso cittadini

“La ricerca che vede Roma al secondo posto nella classifica mondiale per ore perse nel traffico – scrive il Codacons in una nota – dimostra come la viabilità nella capitale sia al collasso, a danno degli automobilisti che sprecano tempo prezioso imbottigliati ogni giorno nelle proprie autovetture”.

“Si tratta di una vera e propria violenza verso i cittadini, che sprecano ogni anno 254 ore nel traffico - spiega il presidente Carlo Rienzi -. Dati così disastrosi sono motivati dall'incapacità dell'amministrazione da un lato di incentivare l'uso dei mezzi pubblici, dall'altro di garantire un servizio di metro, bus e tram adeguato ed efficiente. I romani non si fidano del trasporto pubblico e continuano a muoversi in auto alimentando il traffico - prosegue -. L'assenza di vigili urbani sulle strade, la sosta selvaggia e altre criticità croniche della viabilità capitolina, aggravano le code chilometriche su numerose arterie, con la conseguenza che i cittadini subiscono una vera e propria violenza rimanendo per ore imprigionati nelle proprie auto”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    trafficotraffico cittàtraffico romaglobal card scorecardinrixromacomune romaraggisalvinicodacons




    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma, coprifuoco e piazze chiuse: la movida muore. Strade vuote prima delle 24

    Roma, coprifuoco e piazze chiuse: la movida muore. Strade vuote prima delle 24

    i più visti
    i blog di affari
    Mio marito controlla tutti i soldi. Come reagire alla violenza economica?
    di Avv. Marzia Coppola*
    Just Cavalli Milano: è tempo di Brunch, perché il pomeriggio è la nuova notte!
    Francesca Lovatelli Caetani
    Lo Statuto dell’Organizzazione delle Nazioni Unite compie 75 anni
    Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.