A- A+
Roma
Tragedia in Prati: ragazzo si dà fuoco giocando con una bottiglia d'alcol

Tragedia in Prati: un ragazzo di 13 anni si è dato fuoco giocando con una bottiglia di alcol a casa dei nonni: è ricoverato al Gemelli con ustioni sul 90% del corpo. Sono in corso le indagini della magistratura.

 

L'incidente sarebbe avvenuto venerdì scorso. L'esatta dinamica di quanto accaduto è al vaglio della polizia, che sta indagando per ricostruire quanto avvenuto: dai primi accertamenti sembra che l'adolescente abbia volontariamente innescato una miccia, forse una sigaretta, e le fiamme lo hanno avvolto in un istante .

Soccorso dal personale medico, è stato trasportato al Sant'Eugenio e poi trasferito al Policlinico Gemelli, dove è ricoverato in terapia intensiva pediatrica con ustioni sul 90% del corpo. La prognosi è riservata.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    ragazzo si dà fuocoragazzofuocoalcolbottiglia di alcolgiocopoliziaustionigemelliindagini



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*
    Il banco vuoto
    Pierdamiano Mazza
    Certificazione verde e MOG231
    di Guido Sola


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.