A- A+
Roma
Truffa Acea, addebitato finto contratto: la società risarcirà consumatore

Finto contratto, mai firmato, addebitato ad un inconsapevole consumatore. Sentenza storica: Acea condannata a risarcire il consumatore truffato.

 

Aveva pagato per anni fattura che non gli erano dovute, trasferito, senza preavviso e a sua insaputa, dal mercato tutelato al mercato libero di Acea Energia. Quando ha appurato di aver pagato per anni fatture che invece non gli erano dovute, l'utente ha deciso di ribellarsi, affidandosi all'Associazione Codici. “Abbiamo avviato una causa nei confronti di Acea Energia Spa – spiega l'Avvocato di Codici, Marcello Padovani – perché il nostro assistito non ha mai firmato quel contratto. Di fronte al Giudice di Pace l'azienda non ha chiesto una perizia calligrafica per appurare l'autenticità della firma e non ha nemmeno prodotto il documento di identità che invece deve essere allegato. Acea Energia Spa ha rinunciato alla verificazione, ammettendo implicitamente che il contratto era falso, come sostenevamo noi”.
 

Da anni l'Associazione Codici si batte per tutelare i consumatori nella giunga del mercato energetico, difendendoli dalle insidie che troppo spesso si trasformano in trappole pericolose.

“Questo caso – dichiara il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – è la prova che Acea Energia Spa fa contratti falsi. È una sentenza storica, perché il giudice riconosce la colpevolezza del gestore e lo condanna a restituire le somme che, ingiustamente, ha ottenuto per anni, approfittando di un cambio di contratto che il consumatore non aveva mai firmato, ed a non chiedere nulla per le fatture non saldate”.

Commenti
    Tags:
    truffaaceacontratto aceasocietàrisarcimentocondannaromacodici



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
    M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.