A- A+
Roma
Ultras Lazio: altri 3 arresti per l'assalto alla troupe Rai a Ponte Milvio

Digos della Questura di Roma e i Carabinieri della Compagnia Roma Trionfale hanno dato esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di altre 3 persone, anch’esse esponenti di spicco della tifoseria ultra laziale, componenti del gruppo che lo scorso 20 dicembre aveva aggredito una troupe della Rai.

L’aggressione era scaturita da alcune riprese che gli operatori stavano effettuando a Ponte Milvio sull’attuale contingenza pandemiologica per conto della trasmissione televisiva della Rai “Storie Italiane”.

Infastidito dalla presenza della telecamera, il gruppo, composto da circa 10 persone, ha aggredito la troupe scagliandosi, in particolare modo, contro il cameramen che è stato inseguito e ripetutamente colpito con calci e pugni. 

Si è conclusa così una complessa attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma e condotta dai Carabinieri dalla Compagnia Roma Trionfale e dalla Digos della Questura di Roma e che solamente lo scorso 13 gennaio aveva visto finire ai domiciliari 2 componenti del branco noti per l’appartenenza al contesto ultras laziale.

Emesso dal Questore di Roma il “Daspo Willy“ per i tre arrestati

Nel pomeriggio di oggi gli agenti della Divisione Anticrimine, diretta da Angela Altamura, hanno notificato i cosidetti “Daspo Willy” ai tre ultras della Lazio che si sono resi protagonisti dell’aggressione alla troupe della Rai che  lo scorso 20 dicembre stava realizzando alcuni servizi connessi all’emergenza pandemica per conto della trasmissione “Storie italiane“.
 
Il provvedimento, già adottato per i due esponenti della tifoseria laziale arrestati per gli stessi fatti lo scorso 13 gennaio, è stato firmato dal Questore Carmine Esposito anche per gli altri tre componenti del gruppo che aveva aggredito la troupe Rai mentre stava documentando la numerosa presenza di giovani che si intrattenevano privi di mascherine protettive nei pressi di alcuni bar della piazza di Ponte Milvio. I tre ultras della Lazio di 27, 30 e 54 anni risultano già noti alla Divisione Anticrimine per essere stati destinatari negli anni passati di provvedimenti di divieto di accesso agli impianti sportivi. Il ”Daspo Willy”,  misura di prevenzione volta a neutralizzare condotte pericolose per la sicurezza pubblica di coloro che hanno preso parte a disordini all'interno o nelle immediate vicinanze di locali, vieta per due anni ai tre arrestati di frequentare e di stazionare nelle immediate vicinanze di pub, bar e ristoranti siti nella zona della movida di Ponte Milvio, storico luogo di ritrovo dei tifosi Laziali.
Commenti
    Tags:
    ultras lazioassalto troupe rai ponte milviostorie italianeponte milvio


    Loading...
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Separazione e conto corrente cointestato: come gestire i risparmi rimanenti
    Di Rebecca Sinatra *
    Covid, non esistono attività non essenziali: aprire è un imperativo
    L'asse Dibba-Casaleggio spaventa il nuovo M5s di Conte

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.