A- A+
Roma
Usava la targa della sorella per nascondere auto rubata: rom arrestato

Aveva sfruttato la targa della sorella per nascondere un'auto rubata: rom arrestato a Top Bella Monaca.

 

È finito in manette un nomade di 30 anni, senza fissa dimora e con precedenti, fermato in via Acquartoni per un normale controllo dai carabinieri, che hanno deciso di approfondire alcuni dati sospetti relativi al veicolo. Dopo un'accurata verifica i militari hanno infatti scoperto che l'uomo aveva utilizzato le targhe di un'altra vettura, regolarmente intestata alla sorella, apponendole sulla “sua” auto, rubata nel luglio scorso in zona Tor Vergata. Il 30enne è stato così arrestato e portato a Rebibbia, dove dovrà rispondere delle accuse di riciclaggio. Il veicolo è stato infine sequestrato e verrà presto riconsegnato al legittimo proprietario.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
targasorellaautorubatafurtoromnomadetor bella monacaroma



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
Boschiero Cinzia
Unioni civili, l'iter da seguire se si vuole divorziare
di Avv. Francesca Albi*
Svizzera, sì al Green Pass: il golpe globale del regime sanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.