A- A+
Roma
Varoufakis contro Salvini: “Un fascista”. E sfida la politica anti migranti

Yanis Varoufakis lancia da Roma la sfida al neoministro Salvini: "Ha inaugurato un momento di fascismo".

 

La "guerra della disubbidienza" dell'ex ministro delle finanze greco parte dal Babob Experience, il centro accoglienza che ospita 300 persone in tende di fortuna. "Salvini ha inaugurato un nuovo momento di fascismo e siamo qui per dichiarare piena disubbidienza a questo establishment - ha dichiarato Varoufakis - combatteremo contro questa guerra nei porti, in mare, nelle città, nei presidi della solidarietà, a Roma come a Parigi e a Berlino. Questo è un momento importante e fondamentale per riprenderci la nostra Europa.”

 

Fra i diversi punti del programma, DIEM25  chiede:

- L’immediata sospensione dell’accordo UE-Turchia, per cui l’Unione europea paga il leader autoritario Erdogan per incarcerare i richiedenti asilo;

- L’appoggio incondizionato alla recente risoluzione del Parlamento europeo per un meccanismo permanente di accoglienza e ridistribuzione dei migranti in Europa;

- La messa in moto di un programma europeo di ricerca e salvataggio in mare;

- L‘apertura di canali legali per la ricerca di lavoro nello spazio Schengen, così da garantire un’alternativa reale alla migrazione per mare.

Mercoledì al Macao di Milano Varufakis e Lorenzo Marsili, cofondatori di DIEM25,  lanceranno la campagna elettorale per le europee del 2019. All’incontro parteciperanno i sindaci Luigi de Magistris e Federico Pizzarotti.

 

Tags:
varoufakissalvinimigrantiimmigrazionepoliticaroma







Il cervo che fa colazione ogni giorno: Villetta Barrea non finisce mai di stupire

Il cervo che fa colazione ogni giorno: Villetta Barrea non finisce mai di stupire


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.