A- A+
Roma
Virus, Capannelle si prende la rivincita a metà. Cavalli show a porte chiuse

L’atmosfera ovattata e rarefatta che avvolge Capannelle è quella tipica dei grandi eventi a porte chiuse. Perfettamente in linea con il sole pallido che ha accolto  fin dalle prime luci della domenica i circa 300 addetti ai lavori (fantini, allevatori, allenatori, proprietari, tecnici, giornalisti) a cui è stato consentito l’ingresso all’interno del perimetro dell’ippodromo. 

È stata comunque una domenica di festa. Mai era successo nella Storia del Turf Italiano che Parioli, Elena e Derby fossero programmati tra giugno e luglio, colpa della pandemia che ha costretto tutti noi ad un rapido e doloroso cambio di abitudini. Ecco perché, anche se con un paio di mesi di ritardo e seppure a porte chiuse, tornare a correre ha rappresentato una grande vittoria per tutto il mondo dell’ippica. 

Soddisfazione testimoniata da Elio Pautasso, Presidente di Federippodromi (Gestori Ippodromi) e Direttore generale Hippogroup Roma Capannelle: «Apprezziamo il fatto che il Mipaaf abbia finalmente accolto le nostre richieste allargando il campo dei partenti, restituendo così alle gare il giusto livello di competitività che meritano. Inoltre, visti i presupposti, auspichiamo che questo possa essere davvero l'ultimo weekend di gare a porte chiuse, perchè anche l’ippica, come altre attività, merita di poter tornare alla normalità al più presto».

Resta però sul tavolo delle trattative un problema ancora da risolvere, continua Pautasso: «Ieri abbiamo preso atto con un certo fastidio dell’ordinanza emessa dalla Regione Lazio e firmata da Zingaretti che consente l’apertura delle sale scommesse, sale slot, sale giochi e sale bingo, e quindi di tutto il gioco legale dal 1 luglio, mentre in tutta Italia l’apertura è stata fissata il 15 giugno. Una decisione che ha suscitato sconcerto anche perchè nello stesso provvedimento si mettono sullo stesso piano le attività di ballo all’aperto (discoteche e sale da ballo) a sale scommesse, sale bingo e sale slot, quando invece risulta piuttosto evidente, come emerge da tutti i DPCM, che le varie realtà non abbiano nulla in comune tra loro. In questo modo si genera una confusione incredibile creando un doppio danno agli operatori del gioco legale. Ci aspettiamo un’immediata modifica del provvedimento che anticipi la data e le modalità di apertura». 

Di seguito l’ordine d’arrivo dei due principali Premi di giornata

Premio Parioli Shadwell, corsa di gruppo III per cavalli di 3 anni sui 1600 metri della pista grande.

1° Cima Emergency montato da Gerald Mosse, allenato da Bruno Grizzetti

2° Rubaiyat montato da Clement Lecoeuvre, allenato da Henk Grewe

3° Sicomoro montato da Claudio Colombi, allenato da Nicolò Simondi

Premio Regina Elena Shadwell, corsa di gruppo III per femmine di 3 anni sui 1600 metri della pista grande.

1° Granatina montata da Pasquale Borrelli, allenata da Andrea Renzi

2° Faccio Io montata da Gerald Mosse, allenata da Bruno Grizzetti

3° Royal Wedding montata da Gian Pasquale Fois, allenata da Vincenzo Di Napoli.

Commenti
    Tags:
    coronavirusviruscapannelleparioli shadwellregina elenagaloppohippogroup


    Loading...
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Da Ceferin (Uefa) a Grillo, l’uso corretto o no del web
    Di Ernesto Vergani
    Localitour d'Autore by Jalisse incontra RADIO ANTENNE ERRECI
    Ricci Fabio
    Ddl Zan, ecco perchè è un grave tentativo di imporre il pensiero unico

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.