A- A+
Roma
Virus Cina, scatta l'allarme a Fiumicino. Pronto soccorso pieni: 467 in attesa

Virus Cina, scatta l'allarme all'aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino: 60 i voli sotto la lente d'ingrandimento da oggi alla fine del mese. La Regione Lazio chiama a raccolta tutti i responsabili dei pronto soccorso per illustrare il protocollo operativo da applicare. E le strutture, ad ora, sono stracolme: 467 pazienti in attesa di ricovero o trasferimento.

 

Dopo l'allerta per il virus misterioso che nel Paese asiatico ha già infettato decine di persone e di cui ieri è stata confermata la trasmissione da uomo a uomo, l'aeroporto di Fiumicino ha messo sotto osservazione 60 voli da oggi fino al 31 gennaio. Proprio in relazione al nuovo coronavirus la direzione sanitaria dell'aeroporto ha scritto alle compagnie: tutti i vettori con voli provenienti dalla Cina, da qualsiasi aeroporto, sia con collegamenti diretti che con scalo intermedio, dovranno controllare passeggeri ed equipaggio. Controlli specifici ma nessun allarme al momento.

Per quanto riguarda il volo di giovedì della China Southern Airlines proveniente da Wuhan, la città cinese epicentro del focolaio del nuovo coronavirus, l'Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera (dipendente dal Ministero della Salute) ha fatto sapere che ci sarà un mezzo della Croce rossa con personale sanitario e una camera IsoArk per il contenimento del rischio infettivo ad attendere i passeggeri. "A partire da dopodomani, giovedì 23 gennaio, data in cui è previsto il prossimo volo diretto dalla città di Wuhan all'aeroporto di Roma Fiumicino, il ministero ha predisposto l'attivazione di un canale sanitario con controllo della temperatura attraverso scanner", scrive il ministero della Salute in un comunicato. Oltre ai controlli con scanner "è prevista anche la compilazione di una scheda che indichi destinazione e percorso dei passeggeri, una volta sbarcati. Sono previsti, infine, aggiornamenti costanti sulla sezione del portale www.salute.gov.it dedicata al coronavirus 2019-nCoV".

E anche la Regione Lazio corre ai ripari. “Abbiamo deciso di convocare per venerdì mattina presso l’Istituto Nazionale Malattie Infettive L. Spallanzani di Roma i responsabili dei pronto soccorso, delle Malattie Infettive e dei Servizi di Prevenzione per illustrare le line guida del protocollo operativo da applicare in caso di sospetta patologia del nuovo corona virus. All’incontro abbiamo invitato anche la direzione sanitaria dell’Aeroporto di Fiumicino”, ha annunciato l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria, Alessio D’Amato.

Ma, allo stesso tempo, la situazione dei pronto soccorso della Regione non è delle migliori, con le strutture prese d'assalto. Alle 17:30 sono 487 i pazienti in attesa di ricovero o trasferimento in una struttura differente. Il record va al Policlinico Umberto I con 60 persone, seguito da San Camillo-Forlanini (57), Sant'Eugenio (33), Policlinico Casilino (30) ed il Policlinico Tor Vergata (29).

Loading...
Commenti
    Tags:
    virus cinacoronavirussanità lazioregione lazioaeroporto fiumicinopronto soccorsopronto soccorso lazioattesa pronto soccorsoalessio d'amato




    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Altaroma, il messaggio della moda: il bello ci salverà dal baratro economico

    Altaroma, il messaggio della moda: il bello ci salverà dal baratro economico

    i più visti
    i blog di affari
    FINANZIAMENTO SOCI - RINUNCIA DEI SOCI ALLA RESTITUZIONE - TASSABILITA'
    Referendum, guardate le facce di chi inneggiando al popolo l'ha sempre fregato
    L'opinione di Maurizio De Caro
    Milano Fashion Week. Al Don Lisander la collezione Stelian Mosor domenica 27
    Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.