A- A+
Il Sociale
Parrucchiere, prezzi in base al colore della pelle

Alessandro Frezzato

Si tratta di un vero e proprio caso razzismo, quanto è stato denunciato a Padova dall’amministrazione che ha scoperto il caso di una parrucchiera Nigeriana, che applica i prezzi in base al colore della pelle del cliente. Gli stessi agenti della polizia municipale hanno sequestrato il listino prezzi affisso alla parete in qui i prezzi effettivamente sono distinti in 2 categorie: White e blach.

In pratica un taglio per un cliente bianco costa 10 euro, mentre per un nero costa 6 euro e una barba 5 euro per i bianchi e 3 euro per i neri.

L’assessore del Comune di Padova Boron e il presidente del Consiglio comunale Marcato, hanno pubblicato sul profilo Facebook del sindaco Bitonci un video-denuncia.

Questo caso insolito di razzismo va condannato né più né meno di quello che compiono certi italiani bianchi, nei confronti delle persone immigrate di prima e seconda generazione. Tale vicenda pero e stata sollevata da un’amministrazione leghista, partito politico che ha come cavallo di battaglia (a volte anche al limite de xenofobia) la tolleranza zero verso l’immigrazione: mi chiedo se il caso sarebbe stato smascherato comunque se l’amministrazione fosse stata di un diverso colore politico.

Tags:
parrucchiereprezzicolorepelle
in evidenza
Malocclusione dentale e abitudini Cos’è, come trattarla e conseguenze

Trattamento ortodontico

Malocclusione dentale e abitudini
Cos’è, come trattarla e conseguenze


in vetrina
McDonald’s, riparte il welfare sociale “Sempre Aperti a Donare”

McDonald’s, riparte il welfare sociale “Sempre Aperti a Donare”


motori
Mercedes-Maybach: quint’essenza del Luxury

Mercedes-Maybach: quint’essenza del Luxury

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.