A- A+
Sport
Brunel: "Cucchiaio legno? Non abbiamo nemmeno iniziato"
Mirco Bergamasco

 "Non abbiamo nemmeno iniziato e gia' si parla di cucchiaio di legno? Certo, e' possibile partire con due sconfitte con Galles e Francia, ma non sarebbe un dramma". A pochi giorni dall'esordio al Sei Nazioni di rugby il ct azzurro, Jacques Brunel, allontana gli spettri di un fallimento che, a giudicare dai risultati dei test match (sconfitte con Australia e Argentina e vittoria di misura con le Isole Fiji), non sembrano promettere nulla di buono per l'Italrugby. Che all'esordio sara' chiamato alle due complicate trasferte in casa di Galles e Francia, due brutte sconfitte all'inizio rischierebbero di compromettere il cammino azzurro. "Ma ci puo' stare - afferma Brunel - poiche' affrontiamo subito la squadra che ha vinto le ultime due edizioni (il Galles, ndr), in uno stadio particolare come quello di Cardiff, e la Francia che si vorra' sicuramente rifare visto che e' reduce dal disastro dello scorso anno in cui ha chiuso ultima. Ma noi vogliamo vincere le due partite casalinghe, oltre a voler mostrare un'immagine migliore nelle gare all'estero".

All'Olimpico di Roma, l'Italia esordira' contro la Scozia il 22 febbraio, poi sara' la volta dell'Inghilterra il 15 marzo. Nazionale, quest'ultima, che l'Italia non ha mai battuto al Sei Nazioni: "Ci teniamo in modo particolare a battere l'Inghilterra - conferma il francese - che non abbiamo mai battuto e mostrare uno spirito e un carattere forte anche all'estero. Nei test match di novembre abbiamo mostrato diverse lacune, soprattutto in difesa, quindi abbiamo lavorato per risolvere i problemi e speriamo di tornare ad esprimerci ai livelli gia' toccati in passato. Vogliamo mostrare in campo lo spirito della nostra nazionale, abbiamo l'ambizione di ottenere i risultati". Parole che rimbombano all'interno del Palazzo H, dove al Salone d'Onore del Coni dove nei giorni scorsi ha avuto luogo la presentazione del prossimo Sei Nazioni. Insomma, l'Inghilterra nel mirino, anche del presidente della Fir, Alfredo Gavazzi, che sottolinea: "Oltre a voler giocare bene vogliamo anche vincere, perche' la nostra immagine passa anche per il Sei nazioni. Fa parte del nostro Dna. Timore del cucchiaio di legno? Certo, l'avvio e' abbastanza pesante ma ogni partita fa storia a se'. Lo scorso anno a Londra, per esempio, contro la corazzata Inghilterra, moralmente abbiamo vinto, anche se ce l'hanno rubata (18-11 il finale per gli inglesi, ndr). Non i giocatori, ma chi ha arbitrato l'incontro. Potevamo serenamente vincere. Per cosa firmerei? A tutti piace vincere e firmerei per cinque vittorie".

Un inizio in salita per l'Italrugby, anche perche' gli infortuni non sono pochi: "Ma non penso che ci condizioneranno - sottolinea Mirco Bergamasco - c'e' un bel bacino di giocatori. Sicuramente mancheranno giocatori che possono fare la differenza, ma ci sono a disposizione anche tanti giovani e ognuno avra' la sua possibilita'. Questa squadra ha un sacco di abilita', volonta' e voglia. Lo ha gia' dimostrato in passato e lo fara' anche in questo Sei Nazioni". E' arrivato il saluto in apertura del presidente del Coni, Giovanni Malago': "Il rugby e' un mondo a cui sono sempre stato molto vicino, ho tantissimi amici, nessuno come il rugby puo' coniugare i valori con il sociale. Da presidente del Coni, a prescindere da Italia-Scozia e Inghilterra, tutte le partite del mondo mi troveranno disponibile a metterci la faccia". Una frase che sembra anche una dichiarazione d'appoggio verso una eventuale candidatura dell'Italia a ospitare i mondiali del 2023.

Presentata anche la seconda maglia della Nazionale, bianca con le tre strisce dello sponsor tecnico, Adidas, verdi con una larga banda rossa sulle spalle. Sei Nazioni che per la prima volta verra' trasmesso in diretta esclusiva in chiaro su D-Max, al canale 52 del digitale terrestre. Per l'occasione, si evidenzia la partecipazione del celebre Chef Rubio, che nelle gare in casa organizzera' speciali pic-nic con i tifosi, mentre nelle gare in trasferta commentera' le gare dell'Italia dallo studio.

Tags:
brunelcucchiaio di legno
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car

Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.