A- A+
Sport
Destro del Milan e la Roma va ko. Inzaghi: "Speriamo nell'Europa"

Inzaghi, speriamo ancora nell'Europa - "Stasera abbiamo mostrato una grande dignita', da squadra, una bella risposta. Dispiace perche' potevamo fare di piu' ma battere una Roma cosi' forte per noi e' un motivo di orgoglio. Siamo tornati la squadra che eravamo a dicembre, ora guardiamo avanti. Probabilmente da stasera si e' capito che ci sono delle basi da cui ripartire". Lo dice Filippo Inzaghi, al termine dell'anticipo della 35esima giornata di Serie A che ha visto il suo Milan superare la Roma per 2-1 e tornare cosi' alla vittoria dopo cinque turni. "Purtroppo quello che e' stato e' stato - osserva Inzaghi -, dispiace perche' un'identita' ce l'abbiamo. Non l'abbiamo avuta in questi mesi. A Napoli gia' si era vista una squadra che faceva una grande partita". Il tecnico rossonero tiene a specificare che "la Roma lotta per la Champions e batterla stasera era difficile da pensare. Ma sapevo che avremmo fatto una grande partita. Andiamo avanti con grande orgoglio, penso che stasera il nostro presidente sia contento. Abbiamo tre partite, dobbiamo vincerle tutte e poi non si sa mai".

Insomma, Inzaghi crede ancora nell'Europa League, magari agevolato da un Genoa che non ha ottenuto la licenza Uefa nel primo grado: "Si dice che qualche societa' ha delle difficolta' - osserva -, non si sa mai. Dobbiamo fare il massimo, poi vedremo". Un Inzaghi comunque applaudito dal suo pubblico: "I tifosi sono molto bravi con me - chiarisce - vedono che ce la metto tutta. Voglio riportare la cultura del lavoro settimanale. Non e' facile, veniamo da anni difficili con altri allenatori e sicuramente non pensavo di avere la bacchetta magica. Io ho un anno e un mese di contratto e fino all'ultimo lottero' per questa maglia".

Destro, per me importante segnare - "Un gol importante, perche' era tanto che non segnavo e per me e' importante. Difficile andare avanti senza gol per un attaccante. Oggi e' arrivato". Cosi' Mattia Destro, commentando il gol segnato alla sua ex squadra, la Roma, sconfitta a San Siro contro il Milan per 2-1. "Il nostro obiettivo e' comunque finire il campionato nel migliore dei modi possibile.Siamo sempre il Milan e domenica dopo domenica dovremo dare sempre il massimo", aggiunge Destro. "Se facciamo fatica a giocare in attacco? No, ma dobbiamo cercare sempre di lavorare tutti e migliorare i meccanismi partita dopo partita". Ancora di proprieta' dei giallorossi, un gol per il riscatto? "Del mio futuro non so - spiega a Sky a fine partita - aspettiamo fine anno e vedremo. Per me e' importante fare gol. Stavolta ho segnato alla mia ex squadra? Beh, era la prima volta che ci giocavo contro...", ha concluso.

Tags:
destromilanromainzaghieuropa

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.