A- A+
Sport
Jimmy Hill è morto. Rivoluzionò il calcio in Inghilterra e in Europa

E' morto all'eta' di 87 anni Jimmy Hill. Forse il nome non dirà tantissimo al grande pubblico italiano, ma si tratta di una delle figure piu' influenti in tutta la storia del calcio inglese.

Hill - che da alcuni soffriva di Alzheimer - era stato un calciatore di Brentford e Fulham, allenatore del Coventry e presidente dello stesso Coventry e del Fulham, prima di fare il commentatore in tv. 

La sua impronta maggiore l'aveva lasciata pero' da presidente dell'Associazione dei calciatori riuscendo a eliminare il tetto agli stipendi e a ottenere la liberta' di movimento per i calciatori a fine contratto.

Fu lui a guidare la campagna per i tre punti per la vittoria in campionato, una riforma del 1981 che ha favorito lo spettacolo.

Fu ancora lui a condurre in prima fila battaglie importanti che portarono all'introduzione del nome dello sponsor sulle maglie e alla nascita degli stadi con soli posti a sedere.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
jimmy hillcalcioinghilterra
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.