A- A+
Sport
Juve, Allegri: "Potevamo vincere 3-1". Real, Ancelotti: "Sfortuna"

Ancelotti "episodi sfortunati, servira' Real paziente" - "Abbiamo avuto piu' difficolta' nella ripresa, quando la Juve ha pressato di piu' e piu' alto, poi quando si sono messi a 5 e' stato piu' difficile trovare spazi. Abbiamo fatto una partita a tratti molto buona, a tratti non tanto, abbiamo forzato troppo. Il rigore? Sfortuna, sul rimpallo al limite e' partito il loro contropiede, e' stato un episodio sfortunato come la traversa". A dirlo Carlo Ancelotti, ai microfoni di Sky Sport, dopo il ko del suo Real Madrid, allo Stadium contro la Juventus. "Non ho messo un uomo su Pirlo perche' allargavamo troppo i centrocampisti e rischiavamo i filtranti per Tevez, come in avvio di partita - spiega il tecnico dei "blancos" - Credo che la Juve iniziale, con Sturaro, fosse quella che mi aspettavo: una squadra organizzata. Comunque e' stata una partita in equilibrio e anche bella. Che Real servira' al ritorno? Paziente, soprattutto".

Allegri, "vittoria un premio, a Madrid per la finale" - "Sono molto contento di quanto fatto dai ragazzi. Credo che questa vittoria sia un giusto premio che si sono meritati: arrivare in semifinale non era facile e giocare con il Real cosi' e' un merito dei ragazzi, che hanno concesso poco a una squadra di grande tecnica. Potevamo far meglio nello sviluppo di gioco, specie nel primo tempo, ma c'e' solamente da ringraziare questi ragazzi e il merito e' di tutti loro". Lo ha detto Massimiliano Allegri commentando il 2-1 per la sua Juventus nella semifinale d'andata di Champions League. "Dispiace perche' avremmo potuto vincere 3-1, l'ultima palla di Llorente poteva essere sfruttata meglio, ma avrei messo la firma per battere il Real stasera e arrivare in vantaggio a Madrid - ha aggiunto ai microfoni di Sky Sport -. Ora abbiamo una settimana per prepararci, far bene e arrivare in finale". Secondo il tecnico bianconero "credo si sia difeso molto bene a 4, dovevo fare una scelta perche' lasciar fuori Barzagli non e' facile. Andrea e' sempre concentrato e riesce a calarsi subito nella partita, ma in quel momento con Bonucci ammonito, sul 2-1, dovevo prendere meno rischi e mettere un difensore in piu'. Perche' Sturaro? Perche' Pereyra puo' cambiare la partita se serve, Sturaro stava bene e mi serviva piu' gamba in fase difensiva. I ragazzi - ha sottolineato Allegri - comunque sono stati molto bravi a mettersi a quattro quando difendevamo a centrocampo e a coprire Kroos e Ramos". Di questa vittoria ad Allegri e' piaciuta soprattutto "la maturita': siamo cresciuti molto nel corso di questa Champions League: bisogna saper leggere le partite, sapere quando accelerare, quando rallentare, e credo che la squadra sia migliorata molto sotto questo aspetto".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
juveallegrirealancelotti
in evidenza
Vlahovic, Martial e anche... Mercato, Juventus scatenata

Grandi manovre a gennaio

Vlahovic, Martial e anche... Mercato, Juventus scatenata

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro

Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.