A- A+
Sport
Moggi: "Sono un superdotato. Altro che Rocco Siffredi"

Archiviata la sentenza di Cassazione, Luciano Moggi si concede a confessioni a 360°. "Sono molto dotato, mortacci. Più di 20 centimetri, mi impaurisco quando lo vedo", ha detto l'ex dg della Juventus a La Zanzara su Radio 24. Non solo, poi aggiunge: "Mi metto paura da solo. Altro che Rocco". Poi Moggi le... canta a tutti: "Andare a cantare a Sanremo. Non sono intonato ma mi faccio aiutare. E anche l’inno della Juve l’ho fatto fare io a Paolo Belli". C'è spazio anche per la politica: "Forza Moggi? Se facessi una lista così alle elezioni vengo eletto subito, prenderei dieci milioni di voti, tutti i tifosi della Juventus".

Su Calciopoli: "Non finirà mai fino a quando non cancello radiazione. Chiederò i danni per soldi che ho perso in questi anni. Radiato per Paparesta, ma lui non mi ha mai querelato. Mai rinchiuso in bagno, lui aveva paura di quello che aveva fatto. Ci fece perdere la partita a Reggio Calabria". E ancora: "Alla sentenza ho fatto gesto ombrello, tiè. Sono come Marchese del Grillo: io so io e voi…."

La prescrizione: "Io innocente, tempo passato per colpa loro. Sentirò la mancanza dei tribunali, mi ero affezionato". Moggi e l'Inter, frecciate alla vecchia dirigenza: "L’Inter non vinceva perché erano un po’ pippe e incapaci. Io non ho mai comprato Vampeta, Taribo West e Hakan Sukur. Moratti? Tweet sulla mano l’ho scritto io, non mi pento, era solo una battuta. La mano non l’ho lavata, non c’erano i bagni".

Tags:
moggisuperdotatoroccosiffredicalciopoli
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.