A- A+
Sport
Olimpia Milano tra Olympiakos, Malaga e il ritorno di D'Antoni

di Fabrizio Provera

Doppia sfida all'Ok Corral del Forum, venerdì 6 e venerdì 13 marzo. Tra le mura amiche del Forum, ad Assago, l'EA7 Milano di Luca Banchi sarà impegnata in un duplice impegno casalingo per tenere vive le (residue) speranze di qualificazione ai quarti di finale dell'Eurolega 2015,
La vittoria a Novgorod, e il successivo 'cappotto' di 50 punti abbattutosi su Reggio Emilia, hanno trasmesso in modo chiaro che la reazione alla ennesima delusione in coppa Italia (con conseguente polemica innescata dagli Ultras, peraltro ancora una volta isolati dal resto del Forum) c'è stata, eccome. In termini mentali, soprattutto.
La classifica del girone europeo vede al momento proprio l'Olympiakos, in arrivo venerdì 6 ad Assago, occupare la vetta con 7 vittorie  e 1 sola sconfitta. La quarta e ultima piazza utile per il passaggio del girone è occupata da Efes e Laboral, con 4 vittore e 4 sconfitte per ciascuna. Milano, con 2 sole vittorie, è obbligata  vincere tutti gli incontri casalinghi piazzando anche qualche colpo fuori casa. Solo così può pensare, eventualmente, di centrare l'obiettivo. Mancano 6 partite, e pur prescindendo dai calcoli matematici potrebbero essere necessarie 5 o anche 6 vittorie. L'Olympiakos di sua Maestà Vassilis Spanoulis, che all'andata aveva inferto una durissima sconfitta a Gentile e compagni, ha perso qualche asso rispetto agli anni scorsi (Papanikolau e molti altri), epperò conserva sempre un animo guerriero ed una batteria di giocatori altamente competitivi a questi livelli. Per il neo arrivato Frank Elegar, al suo esordio in Eurolega con l'EA7,  la possibilità di scontrarsi con due Califfi del pitturato come Dunston e Hunter.

D'ANTONI, LA MAGLIA 8 E LA PANCHINA..
Il 13 marzo, invece, al Forum è tutto pronto per il Mike D'Antoni Day. Il grande ed eterno Arsenio Lupin, portato a Milano ai tempi dall'Olimpia di Dan Peterson e Toni Cappellari, vedrà ritirata la sua gloriosa maglia numero 8, appesa al soffitto del Forum e in futuro mai più indosso ad alcun giocatore di Milano: il tributo, di derivazione Nba, con cui si omaggiano i più grandi di ogni squadra di basket. E D'Antoni, senza dubbio alcuno, è stato uno dei più lucenti protagonisti dei parquet italiani degli ultimi decenni, legando il suo nome alla Golden Age di Milano. La cerimonia avverrà in occasione della partita contro l'Unicaja Malaga, sempre al Forum, ossia un altro match necessariamente da vincere. Qualche sognatore pensava che la cerimonia fosse propedeutica a un clamoroso ritorno di D'Antoni sulla panchina di Milano, ma le voci che danno l'ex tecnico di Lakers e Knicks vicino a Denver, dov'è appena stato esonerato Brian Shaw (e dove Mike ritroverebbe Danilo Gallinari), sembrano smentire ogni possibilità di un rientro che avrebbe un enorme impatto, mediatico ed emotivo. Ma che, con ogni probabilità, resterà soltanto un sogno.

Tags:
olimpia milanoolympiakosmalagaeurolegad'antoni
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Miriam Leone si copre con una foglia. Ilary Blasi... Le FOTO delle vip

Miriam Leone si copre con una foglia. Ilary Blasi... Le FOTO delle vip


casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.