A- A+
Sport
Trapattoni e Strunz fanno pace 15 anni dopo

A quindici anni dalla celeberrima sfuriata in tedesco in cui lo prese di mira come un esempio dei mali del Bayern Monaco, Giovanni Trapattoni e l'ormai 45enne ex centrocampista Thomas Strunz si riappacificano nel corso di un talk show tv Zdf ("Markus Lenz"). Il tecnico di Cusano apostrofo' in un tedesco maccheronico con "Was erlaube Struuunz!!!" (cosa si permette questo Strunz), il cui video e' entrato nella leggenda.

Strunz in un'intervista ha rivelato che il Trap lo prese di mira per errore in quanto a differenza dei compagni Mario Basler e Mehmet Scholl non lo aveva mai criticato per essere rimasto in panchina. "Giovanni era sotto pressione per i nostri cattivi risultati, senza aver fatto un gol in cinque partite e con l'eliminazione in Champions League", ha rievocato alla Sueddeusche Zeitung, "io avevo solo detto di non aver capito una decisione che comunque andava accettata, ma Giovanni ci mise tutti e tre nel calderone e picchio' duro". Il fatto di essere stato additato come la pecora nera "Struuunz" dal suo allenatore "all'inizio fu spiacevole, anche se in effetti ha poi aumentato il mio grado di popolarita'", ha spiegato l'ex calciatore, "per tutti ero diventato il sinonimo del calciatore viziato e sempre infortunato. In seguito le cose sono cambiate e da zimbello del Paese sono diventato un apprezzato giocatore della nazionale, cosa che mi rende fiero".

Tags:
strunztrapattonibayern monaco
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.