A- A+
Imprese e Professioni
ALIS. Lunedì 20 maggio a Roma una nuova visione del trasporto sostenibile

Secondo quanto già sosteneva nel 2004 Joseph S. Szyliowicz, Professore dell’University of Denver, è necessaria una nuova visione del trasporto sostenibile, che incorpori l'intermodalità sia per i passeggeri, sia per il trasporto merci. La creazione di un sistema intermodale sostenibile richiede il superamento di molti ostacoli e può essere raggiunta solo con politiche appropriate e sistemi decisionali che incorporino una partecipazione pubblica autentica. Tuttavia, i processi decisionali esistenti e i meccanismi di coinvolgimento sono stati fino ad oggi in gran parte inadeguati. Nuovi approcci devono essere sviluppati e implementati se si vuole realizzare il nuovo paradigma del trasporto.

L'EUROPA

L’Europa si è mossa a più riprese per innovare in questa materia: citiamo ad esempio il “rapporto di attuazione del trasporto marittimo” del 2016. Qui il documento originale. 
E la Dichiarazione di Valletta del marzo 2017. Qui il documento originale.
Più recentemente si è proceduto a una verifica dell'adeguatezza della legislazione dell'UE per la sicurezza del trasporto marittimo.

Sicurezza

Questa è un'area in cui si sta procedendo sia da parte dell’amministrazione pubblica, sia da parte degli armatori e delle altre strutture private coinvolte nel mercato dei trasporti, a un miglioramento continuo e a un’enfasi particolare sui temi della sicurezza, ad esempio con la prevenzione dei rischi sulle navi passeggeri, la protezione antincendio, le prescrizioni salvavita)

Il settore del trasporto marittimo

Secondo la Commissione Europea si tratta di un fattore chiave per la presenza e la competitività dell'UE nell'economia globale (si stima che i 3/4 degli scambi UE siano coinvolti), anzi è considerata una componente cruciale del sistema di trasporti e del mercato interno. Secondo i dati diffusi in una recente ricerca pubblicata dalla Commissione Europea l'UE controlla il 36% della flotta mondiale (in dwt - Dead Weight Tonnage)  Fonte: Commissione Europea 2016

Sostenibilità e decarbonizzazione

Sebbene il trasporto via mare costituisca già una delle modalità di maggiore efficienza, particolarmente rispettosa delle necessità dell’ambiente, i più importanti stakeholders si impegnano costantemente nel ricercare ulteriori modalità per creare sempre più un futuro green per il pianeta.

Fondamentale è il coordinamento con il mondo politico: è importante collegare le attività di Research & Innovation europee con gli sviluppi normativi in ​​corso e preparare l'accettazione di soluzioni tecnologiche anche dal punto di vista normativo (Impact Assessment). La Research & Innovation dovrebbe considerare tutti i componenti del settore marittimo, ad esempio includendo infrastrutture e porti. Questi sono elementi fondamentali per garantire che le attività normative prendano in considerazione un contesto pienamente multimodale.

MOBILITA’ AD IMPATTO ZERO: IL FUTURO E’ GREEN

Sicurezza, sostenibilità ed innovazione in Italia ed in Europa 

E’ questo il titolo dell’evento nazionale organizzato da ALIS - Associazione Logistica dell'Intermodalità Sostenibile - con il patrocinio morale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - il prossimo lunedì 20 maggio a Roma nella splendida cornice di Piazza di Siena a Villa Borghese.

L’evento si pone l’obiettivo di evidenziare le politiche governative in materia di sviluppo sostenibile e di sicurezza ambientale, dando voce alle best practice nel settore dei trasporti e della mobilità.

L’aspetto green del nostro evento – dichiara il Presidente di ALIS Guido Grimaldi – si evince non solo dalla scelta di un luogo ricco di storia, arte e bellezza, parco pubblico e luogo simbolo della nostra Capitale, ma anche e soprattutto dalle tematiche che i nostri illustri relatori tratteranno, a partire dalle nuove tecnologie alternative utilizzate nel settore trasportistico al fine di incentivare la mobilità sostenibile, ridurre l’impatto ambientale ed adeguare le nostre aziende alle disposizioni previste dalla regolamentazione internazionale IMO 2020 di prossima applicazione”.

Associati ALIS, Istituzioni, Autorità civili e militari, imprenditori, lavoratori e giovani, sono attesi da tutta Italia presso Piazza di Siena a partire dalle ore 9, orario di apertura degli accrediti, per discutere del futuro della mobilità, tema al centro dell’agenda politica del nostro Paese e dell’Unione Europea.

La giornata avrà inizio con la sessione tematica “FOCUS Line: la mobilità sostenibile”, moderata dal direttore di Focus Jacopo Loredan, nella quale si confronteranno ospiti di altissimo livello nel campo della sostenibilità, della scienza e della valorizzazione del territorio: l’astronauta Umberto Guidoni, la presidente dell’associazione ambientalista Marevivo Rosalba Giugni, il direttore di Greenpeace Italia Giuseppe Onufrio e il direttore generale di ALIS Marcello Di Caterina.

Al termine della prima sessione è prevista una breve presentazione degli ITS-Istituti Tecnici Superiori associati ad ALIS con i dirigenti e gli studenti provenienti da Cagliari, Catania, Maddaloni (CE), Ortona (CH), Taranto e Viterbo.

Alle 11.30 è in programma il panel centrale dell’evento pubblico di ALIS, che sarà moderato dal giornalista BRUNO VESPA ed introdotto dalla relazione del presidente di ALIS GUIDO GRIMALDI.

ALIS sta lavorando con i propri associati e tutti gli stakeholders per la riduzione delle emissioni di CO2. Registriamo una crescita molto rilevante dell’utilizzo da parte dei nostri associati dell’intermodalità mare-ferro pari ad un 60% nel solo 2019 a dimostrazione del forte impegno derivante dall’impiego di modalità alternative di trasporto rispetto al solo tutto-strada.

alis1Guido Grimaldi

Le 1.400 aziende associate – prosegue proprio il presidente Guido Grimaldi – unitamente ai 152.000 lavoratori diretti ed indiretti che la nostra Associazione rappresenta, stanno contribuendo da tempo a produrre risultati concreti in termini di sostenibilità ambientale con una riduzione di emissioni di CO2 fino al 70% rispetto al tutto-strada, raggiungendo obiettivi ambiziosi: solo lo scorso anno grazie all’intermodalità sono stati sottratti dalle nostre strade circa 1.500.000 camion, pari a 40 milioni di tonnellate di merci in meno trasportate sull’intera rete stradale nazionale, con un abbattimento di oltre 1 milione e 200 mila tonnellate di emissioni di CO2 nell’aria, risultati che nell’anno in corso verranno ulteriormente incrementati. Dal 2020 saremo in grado di abbattere ulteriormente le emissioni grazie allo sviluppo di nuove tecnologie che verranno presentate durante l’evento”.

Seguiranno gli interventi dell’A.D. di Invitalia DOMENICO ARCURI, dell’A.D. del Gruppo Grimaldi e Vice Presidente International Chamber of Shipping EMANUELE GRIMALDI, del Presidente e A.D. di RINA SpA UGO SALERNO, del Country Manager di ENEL X Italia ALESSIO TORELLI, del Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti EDOARDO RIXI.

Le conclusioni saranno affidate al Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dell’Interno MATTEO SALVINI, che si è ripetutamente mostrato attento e vicino agli imprenditori italiani che, come nel caso degli associati ad ALIS, investono risorse umane ed economiche in sicurezza, sostenibilità ed innovazione, puntando al rilancio del Sistema Paese e alla crescita dell’occupazione, soprattutto giovanile.

“L’intento di ALIS – aggiunge il presidente Guido Grimaldi - è quello di proseguire nel proprio ruolo di collettore di istanze imprenditoriali e laboratorio strategico per lo sviluppo dell’economia trasportistica e della sostenibilità ambientale. Continueremo ad affrontare le criticità legate al tema della sostenibilità, ma anche a coglierne le opportunità, creando sempre maggiore sinergia tra mondo privato e mondo pubblico-istituzionale con l’obiettivo di valorizzare e migliorare la competitività delle aziende del nostro Paese anche in ambito europeo”.

“Il nostro evento green – conclude il presidente di ALIS – vedrà tra l’altro la presenza di migliaia di studenti dei principali ITS del Paese, a testimonianza della grande attenzione che mostriamo nei confronti della formazione professionale e all’inserimento nel mondo del lavoro nei settori di trasporto e logistica, attraverso stage ed assunzioni presso le aziende del cluster ALIS. E’ anche e soprattutto ai giovani che ci rivolgeremo il 20 maggio, affrontando con i nostri autorevoli ospiti le politiche ambientali di oggi e di domani”.

ROMA - Piazza di Siena, Villa Borghese - Lunedì 20 maggio h. 9.30

Commenti
    Tags:
    alistrasporto sostenibiletrasportipolitica dei trasportiguido grimaldibruno vespapaolo brambillavilla borgheseintermodalità
    in evidenza
    Kinsey Wolansky a tutto campo "Mai fatto film porno. E poi..."

    Sport

    Kinsey Wolansky a tutto campo
    "Mai fatto film porno. E poi..."

    i più visti
    in vetrina
    ASCOLTI TV, ITALIA-BRASILE A FORZA 7,3 MILIONI DI SPETTATORI. AUDITEL RECORD

    ASCOLTI TV, ITALIA-BRASILE A FORZA 7,3 MILIONI DI SPETTATORI. AUDITEL RECORD


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    La concept car Alfa Romeo Tonale si aggiudica il “Car Design Award 2019”

    La concept car Alfa Romeo Tonale si aggiudica il “Car Design Award 2019”


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.