A- A+
Imprese e Professioni
Allan Johansson e Paolo Ricotti. Territorio ed economia sostenibile

Allan Johansson e Paolo Ricotti a confronto su Territorio ed economia sostenibile. La conferenza del comitato scientifico di PLANET LIFE ECONOMY FOUNDATION, ospitata nella prestigiosa sala biblioteca della Società d'Incoraggiamento Arti e Mestieri di Milano, ha fatto emergere una straordinaria convergenza tra pensiero finlandese e pensiero italiano su cosa produce insostenibilità: L'ECONOMIA DI SCALA!
 
Sia il professore emerito della Clean Technology, proveniente dalla Scandinavia, sia il manager fondatore di Planet Life Economy Foundation, oggi residente all'Isola d’Elba, concordano che inquinamento, diseguaglianze, dispersione di valore dipendono da un approccio all'impresa che subordina il rapporto col mercato agli indici finanziari, arrivando sempre a considerare la concentrazione di capitale, di produzione, di distribuzione e di comunicazione come la leva del successo e della crescita, comportandosi sempre più da oligopolio del potere nel mercato globale e desertificando ciò che c'è intorno: culture, relazioni, biodiversità.
 
Al contrario, flessibilità, velocità, motivazione, identità, creatività, ingegnosità sono attributi indispensabili per affrontare e battere i grandi pericoli di sopravvivenza, quelli che l'ONU con l'agenda 2030 ha stigmatizzato, dal cambiamento climatico alla povertà, e questi attributi dove si trovano? Secondo entrambi si trovano nei territori in cui ciascuna persona può misurare gli effetti dei comportamenti propri e della comunità, puntando a star meglio, ovvero alla qualità della vita, e costruendo valori sulla distintività che ciascuno può esprimere con la manifattura, l'agricoltura, i servizi, grazie ai capitali umani, naturali, relazionali, organizzativi, piuttosto che materiali e finanziari.
 
Paolo Ricotti parla di imprese che applicano per la loro evoluzione i principi naturali, l'evoluzione dal piccolo al grande, la sovranità dell'energia, etc. Allan Johansson parla di economie distribuite che proliferano, riducono il rischio e generano continue opportunità ed entrambi asseriscono che questo è il profilo di sistemi economici basati sulle PMI  di territorio, che non escludono il ruolo delle grandi imprese, se adottano modelli organizzativi compatibili e complementari nei territori.
 
Per i due relatori questa caratteristica, ampiamente riconoscibile in Italia, è una forza competitiva di cui essere fieri e promuoverla collegandola al simbolo del RINASCIMENTO ITALIANO, dove tecnica e creatività hanno prodotto bellezza e riconoscimento universale e perenne. Prendere coscienza di questo, significa mobilitare la cittadinanza che, a piccoli passi ma rapidi per l'urgenza, può scoprire che il cambiamento è possibile.

Commenti

    Tags:
    allan johanssonpaolo ricottiterritorio ed economia sostenibileplefplanet life
    Loading...
    in vetrina
    ANNA FALCHI, LA SCOLLATURA FA DIMENTICARE LA PIOGGIA. Foto delle vip

    ANNA FALCHI, LA SCOLLATURA FA DIMENTICARE LA PIOGGIA. Foto delle vip

    i più visti
    in evidenza
    Wanda Nara al Grande Fratello Vip Ufficiale anche Pupo. E poi...

    CAST, CONCORRENTI E NEWS

    Wanda Nara al Grande Fratello Vip
    Ufficiale anche Pupo. E poi...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Skoda.Octavia compie 60 anni, la nuova generazione è la “più bella di sempre

    Skoda.Octavia compie 60 anni, la nuova generazione è la “più bella di sempre


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.