A- A+
Il mondo è rotondo
Che strani quei foglietti nelle mani delle due sindachesse

Brave, brave, brave le giovani neosindachesse grilline che hanno sbaragliato due pezzi da novanta del partito democratico come Roberto Giachetti e Piero Fassino. E così adesso le più prestigiose poltrone del Campidoglio e di Palazzo Civico appartengono a Virginia Raggi e Chiara Appendino, esponenti del M5S.
Una vera batosta per il premier Renzi & C ma una vera batosta, a mio modesto parere, anche per il centrodestra, da Forza Italia, alla Lega e ai fratelli d’Italia.
Queste due vittorie dei grillini, assieme a quelle in altri numerosi comuni italiani, si inseriscono infatti come un cuneo tra i due tradizionali schieramenti – centrodestra e centrosinistra – che hanno caratterizzato la politica italiana dall’avvento della seconda Repubblica: e la funzione del cuneo è ben nota a tutti, più si inserisce più sgretola tutto quello che ha attorno. Sopra e sotto, a destra e a sinistra, perciò mi domando se Salvini e la Meloni siano tuttora sicuri di aver fatto una mossa furba convogliando a Roma e a Torino i loro voti sulle candidate del Movimento cinque stelle.
Comunque brave, brave, brave Virginia Raggi e Chiara Appendino. Così, finalmente, vedremo all’opera in due realtà importanti e “difficili” come Roma (soprattutto) e Torino le capacità di governare dell’esercito grillino che, finora, nei comuni che già gli appartengono non è che abbia dato grandi prove di sé, al di là delle dichiarazioni sempre molto trionfalistiche di Di Maio e Di Battista.
E vedremo soprattutto di quanta e quale autonomia queste due giovani signore godranno nell’espletare le loro funzioni di sindaco in un partito che si dichiara molto democratico perché interroga sul web i propri simpatizzanti ma che in realtà è estremamente verticistico: a detta di molti, infatti, alla fin fine, le decisioni le prendono la Casaleggio associati e Beppe Grillo. A me, ad esempio, ha molto colpito che sia Virginia Raggi sia Chiara Appendino, durante la notte del ballottaggio, quando ormai era chiaro a tutti che a Roma e a Torino avevano vinto loro, si siano presentate davanti alle telecamere con un foglietto in mano per esprimere le loro emozioni, la loro gioia e i loro propositi. Soltanto loro hanno letto; gli altri, tutti gli altri, vincitori e sconfitti, da Sala a Parisi, da De Magistris a Lettieri, da Giachetti a Merola sono andati a braccio, non hanno avuto bisogno neppure di una traccia per fare le loro più o meno brevi dichiarazioni.
Con questo non voglio insinuare che il loro discorsetto sia stato scritto a “monte” ma, poiché mi rifiuto di pensare che due neosindachesse, due professioniste giovani e brillanti, non siano in grado di parlare per cinque minuti senza leggere quello che hanno da dire, mi domando perché? Come mai? Era proprio necessario? Nel migliore dei casi è stato un piccolo passo falso, una caduta di stile. Lo avesse fatto soltanto una delle due, la cosa si sarebbe notata meno. Ma che tutte e due, in pratica alla loro prima uscita da primo cittadino (o da prima cittadina? Mah) abbiano avvertito l’esigenza di leggere mi ha personalmente impressionato e un po’ preoccupato.
Insomma un piccolo scivolone che si poteva evitare soprattutto da parte di chi sembra sempre molto attento anche ai più piccoli particolari della comunicazione: sicurezza e scioltezza in pubblico dei politici sono essenziali per far presa sulla gente.
Piccole cose; prove ben più difficili e ardue attendono Virginia Raggi e Chiara Appendino. Ed è qui che si vedranno le capacità loro e del M5S. Però, per favore, d’ora in poi i foglietti li tengano nella borsetta.

 

Commenti

    Tags:
    elezionisindaco

    in vetrina
    Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

    Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

    i più visti
    in evidenza
    Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Tria e Di Maio visti dall'artista

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

    Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.