A- A+
Il Palazzo delle Meraviglie. Luoghi e genti della società
Hillary, la Rete e le Bufale

Un singolare fenomeno, una vendetta del destino si direbbe, sta colpendo in questi giorni la sinistra mondiale non intesa (solo) in senso politico ma proprio come modo di pensare e interpretare la realtà.

Per prima cosa c’è da dire che la Rete, il Web, i Social in genere e fino adesso sono stati più o meno sotto il completo dominio della “sinistra” nel senso che Wikipedia, FaceBook, Twitter e in genere la Silicon Valley Usa, con Apple in prima fila si sono sempre caratterizzati come feudi culturali.

L’esempio di Wikipedia è esemplificativo; ufficialmente si tratta di una enciclopedia “libera” costruita da tutti; peccato che di fatto sia controllata da gruppi e gruppuscoli che sono ben individuabili dal punto di vista dell’appartenenza di idee e che massacrino chiunque non la pensi in quel modo, manipolando le biografie e anche i dati.

Il Web ha solleticato gli istinti primevi illuministi ed enciclopedisti che inevitabilmente si tirano dietro i giacobini della cultura, gli insultatori professionisti, i famosi leoni da tastiera protetti dal comodo anonimato.

Ci sono sulla rete dei veri e propri clan di fanatici intransigenti pronti a colpire chi non la pensa come loro sporcando e imbrattando carriere.

Un caso emblematico è ad esempio quello di Alessandro D’Amato il fondatore di Giornalettismo poi sbolognato dalla nuova proprietà che ha un vero culto per la “Rete” in cui si può manifestare la sua acida intolleranza.

Oppure Federica Sgorbissa della Sissa (fa pure rima), "professionista dell'anti-bufala" per carriera, come direbbe Sciascia.

Ma torniamo alla Clinton.

Prima della sua trombatura i Democratici Usa vedevano nel web la panacea di tutti mali del mondo tanto che Obama aveva costruito il suo successo elettorale proprio sui social.

Ma poiché per fortuna si è in democrazia anche gli “altri” i “non illuminati” come i seguaci di Trump hanno cominciato ad usare massicciamente il web.

Risultato: ora la Clinton e i Democratici strillano contro le “bufale” che sicuramente girano sul web ma desta un sorriso il fatto che se ne accorgano solo adesso che hanno perso.

La Rete ha anche un lato oscuro, come quello della “forza”; la Rete è uno spazio di libertà, una sorta di Far West ma se si vuole portare la legge non lo si può fare solo quando fa comodo.

 

 

 

Commenti

    Tags:
    clinton;trump;alessandro d'amato

    in vetrina
    Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

    Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

    i più visti
    in evidenza
    La moglie rompe il silenzio "Michael è un combattente e..."

    Schumi, parla Corinna

    La moglie rompe il silenzio
    "Michael è un combattente e..."

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Moto Guzzi. L’Aquila torna… in pista con il Trofeo “Fast endurance”

    Moto Guzzi. L’Aquila torna… in pista con il Trofeo “Fast endurance”

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.