A- A+
Il Palazzo delle Meraviglie. Luoghi e genti della società
Meditazione trascendentale: uno "yoga scientifico"?

Maharishi Mahesh (uno degli epiteti di Shiva) Yogi (1918 – 2008) è stato un personaggio simbolo dei mitici anni ’60 del XX secolo, il secolo della contestazione giovanile, del movimento hippy e, in generale, della controcultura.
Nato in India, nel villaggio di Jabalpur nello stato del Madhya Pradesh, allievo del guru Swami Brahmananda Sarawati  elaborò i suoi insegnamenti studiando con lui per tredici anni, dapprima in India, specificatamente nella Valle dei Santi nell’ Himalaya fino al 1955 e poi adattandoli e diffondendoli nella cultura occidentale in più di 60 Paesi, dal 1958.
Il suo guru era la più alta autorità spirituale dell’ India del Nord.

Maharishi sviluppò gli insegnamenti pratici del suo Maestro in quella che chiamò “Meditazione Trascendentale” (MT).
Si laureò in fisica presso l’Università di Hallahabad, in India, nel 1942; questo tipo di studi lo rese indubbiamente particolare sia per la scienza che per la spiritualità.
Il suo successo mediatico mondiale è legato al decennio che va dagli anni ’60 ai ’70 quando divenne il guru dei Beatles; nel 1992 i suoi adepti fondarono anche un partito politico chiamato “Partito della Legge Naturale” mentre MMY si trasferiva, sempre nello spesso anno, in Olanda.
Ma torniamo al suo periodo d’oro e cioè al 1967 anno in cui i Beatles trascorsero diverso tempo con lui.
Mentre negli anni ’60 e ’70 la figura di MMY fu legata alla controcultura hippy a partire dagli anni ’80 la MT, adeguandosi ai tempi, sviluppò una strada prossima agli attuali corsi  motivazionali e cominciò ad essere utilizzata in ambito aziendale per migliorare le prestazioni lavorative.
Nello stesso periodo, parallelamente, si sviluppò anche una asserita forma di influenza sulla criminalità che, a dire del movimento, diminuirebbe (fino al 17%) se anche una piccola parte (1%) della comunità praticasse la MT.
Dal punto di vista scientifico c’è da dire che è una delle poche forme di meditazione sottoposte a controllo tanto che nel numero 45 del 1972 della rivista internazionale “Scientific American”, nell’articolo “Fisiologia della meditazione” di Wallace e Benson, furono riscontrati chiari miglioramenti di alcuni parametri fisiologici legati al rilassamento.
Il risultato più importante è quello di una forte diminuzione dello stress il che significa, in termini chimico – fisiologici, una diminuzione del 30% del lattato ematico, un aumento della resistenza elettrica cutanea fino al 500%, una diminuzione della produzione di anidride carbonica e dall’aumento dell’intensità delle onde alfa “lente” a 8 e 9 Hz nell’ elettroencefalogramma.
MMY spiega questi benefici con una completa sintonia della mente con il “campo unificato” in una visione olistica della realtà.
La MT è quindi una “tecnica”, espressione di una “filosofia”, e cioè della “Scienza dell’ Intelligenza Creativa”, che può essere imparata in un tempo molto breve (poche ore) e poi utilizzata giornalmente in un paio di sessioni di una ventina di minuti l’una; essa è basata, come quasi tutte le meditazioni, sulla ripetizione di un mantra e di specifici esercizi.
Maharishi Mahesh Yogy disse che grazie alla MT, “attraverso la finestra della Scienza possiamo vedere l’alba dell’ Età dell’Illuminazione”.
IL Wall Street Journal scrisse a proposito della MT: “Migliaia di uomini d’affari…scienziati, insegnanti e casalinghe hanno intrapreso la pratica, riportando benefici effetti quali la libertà dalla tensione, un benessere mentale e un aumento di energia e creatività”.
Chi scrive, non solo da giornalista ma anche da fisico, non ha nulla da eccepire sulla  visione “filosofica” della MT ma non condivido però il tentativo di “spiegazione” di alcuni effetti della MT stessa utilizzando concetti tratti dalla fisica teorica come quella della “teoria delle stringhe”; anzi, ritengo che una sorta di “mania quantica” che sta invadendo gran parte del mondo “spiritualista” sia assolutamente inappropriata.
Come aneddoto, posso ricordare che ogni secolo ha la sua “fissazione” scientista: il magnetismo ha imperversato (ed ancora imperversa) in molti circoli pseudo – scientifici mentre ora è di moda la cosiddetta “spiritualità quantica” fondata su bislacche distorsioni pseudo – scientifiche.
Detto questo, la MT, ha indubbiamente il merito di aver portato in occidente, integrandola opportunamente, una tecnica antica di meditazione vedica che ha effetti fisiologici (dimostrati) positivi divenendo una sorta di “Yoga Occidentale” che può essere indubbiamente utile ad alleviare lo stato di stress che la nostra società ci costringe sempre più a sperimentare.

BIBLIOGRAFIA

Forem J., “Meditazione Trascendentale”, Ubaldini editore, Roma, 1976.

Vatinno G., “Aenigma: simbolo, mistero e misticismo”, Armando editore, Roma, 2013.

 

 

Commenti

    Tags:
    meditazioneyoga

    in vetrina
    Zverev batte Djokovic: a 21 anni è il re delle Atp Finals 2018

    Zverev batte Djokovic: a 21 anni è il re delle Atp Finals 2018

    i più visti
    in evidenza
    Si ferma anche Calhanoglu Allarme infortuni, Gattuso in crisi

    Milan News

    Si ferma anche Calhanoglu
    Allarme infortuni, Gattuso in crisi

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes Classe E 300 de EQ Power, la prima diesel plug in hybrid

    Mercedes Classe E 300 de EQ Power, la prima diesel plug in hybrid

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.