A- A+
Zoom
Maternità gay: una coppia vince, una coppia perde

Un colpo a favore, uno contro. Questa è una giornata controversa per la lotta dei diritti dei gay. Proprio stamattina, infatti, il Tribunale di Pordenone ha accolto la richiesta di una coppia di aspiranti madri e ha deciso di sollevare una questione di legittimità costituzionale a proposito delle norme che vietano in Italia l'accesso alla procreazione assistita anche alle coppie omosessuali. Sul procedimento dovrà pronunciarsi ora la Corte Costituzionale.

Ma oggi c’è da registrare anche uno stop giudiziario, e riguarda una coppia di omosessuali uomini: perché la Procura di Pesaro ha presentato ricorso al Tribunale civile chiedendo che sia annullata la trascrizione all'anagrafe del Comune di Gabicce Mare (per l’appunto in provincia di Pesaro Urbino) la dichiarazione di paternità attribuita a una coppia omossessuale che lo scorso 18 aprile aveva registrato come propri figli due gemelli (un maschio e una femmina) nati negli Stati Uniti da una maternità surrogata che la coppia ha retribuito attraverso un’agenzia specializzata americana, firmando un contratto regolare in California, ma vietato in Italia.

Tornati a Gabicce, i due padri – B. K. di 34 anni e A. B. di 57 anni, albergatori - hanno registrato i bambini all’anagrafe del Comune, senza specificare chi sia il padre biologico. La notizia è uscita sulle pagine dei giornali locali e la Procura ha deciso d’intervenire. Il sostituto procuratore Silvia Cecchi ha impugnato la trascrizione all’anagrafe ricorrendo al Tribunale civile “per sospetta violazione dell’ordine pubblico” e riservandosi di chiedere l’annullamento dell’atto. L’udienza è stata rinviata a settembre per l'assenza dei due padri.

“Non basta produrre un documento californiano con la scritta ‘i gemelli hanno due padri’ per farci stare tranquilli” ha spiegato un portavoce della Procura. “Ora vogliamo approfondire l’istruttoria e se sarà necessario chiederemo di sottoporre alla prova del Dna bimbi e genitori intenzionali”. 

La madre biologica americana nel contratto avrebbe dichiarato di non voler avere alcuna responsabilità né diritti sui bambini o sulla loro vita futura, e di aver preso questa decisione nella più piena libertà. L’avvocato della coppia omosessuale, Alexander Schuster, avverte: "Se sarà necessario fronteggeremo anche un annullamento della trascrizione, e arriveremo fino a Strasburgo. Va salvato il principio di famiglia che ama e cresce i figli". 

Tags:
giornata controversa per i diritti degli omosessuali:

in evidenza
Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Tria e Di Maio visti dall'artista

i più visti
in vetrina
Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Scandola d’Amore si aggiudicano il 25° Rally Adriatico

Scandola d’Amore si aggiudicano il 25° Rally Adriatico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.