A- A+
Zoom
Scuola e diplomi falsi, in Veneto lo scandalo si allarga a 100 bidelli

Sono circa cento i bidelli che soltanto in Veneto rischiano di essere licenziati per aver presentato alle scuole che li hanno assunti diplomi e titoli di studio fasulli.

Ieri AffarItaliani aveva rivelato la notizia dei primi cinque probabili licenziamenti, tra Veneto e Campania, segnalando che lo scandalo si sarebbe allargato a macchia d’olio, e oggi dall’amministrazione scolastica veneta trapela che dalle indagini compiute su un centinaio di assistenti è emersa l’assenza di riscontri sui diplomi presentati.

Per tutti si prospetta quindi una denuncia alla magistratura penale. I reati potenziali sono gravi: truffa ai danni dello Stato, dichiarazione mendace e presentazione di falsità ideologica. Le pene teoriche complessive per i tre reati cumulati vanno da un minimo di due fino a un massimo di 13 anni di reclusione.

Secondo Il Gazzettino di Venezia di oggi, i casi riguardano in particolare molti istituti scolastici veneti, dove negli ultimi anni sono stati assunti in gran numero bidelli originari del Sud, grazie a elevati titoli di formazione che hanno innalzato il loro punteggio nelle classifiche.

Si tratta di bidelli di “terza fascia”, da cui i dirigenti di istituto possono attingere per assegnare le supplenze. Sono numerosi i casi in cui i candidati hanno aggiunto anche titoli e specializzazioni in informatica, che consentono di maturare ulteriori punti. Così sono saliti nelle liste delle assunzioni e hanno ottenuto supplenze annuali, garantendosi anche l’accesso alle graduatorie provinciali da cui si accede all’immissione in ruolo.

Il fenomeno è diffuso in tutta Italia, scrive Il Gazzettino, ma in Veneto è esploso perché qui quasi il 50% del personale amministrativo, tecnico e ausiliario delle scuole (cioè bidelli, contabili, addetti gestionali, strumentali e di sorveglianza) è precario.

 

 

Commenti
    Tags:
    scuolascandalobidellivenetofalsititolistudio
    in evidenza
    Marcello Lippi torna ad allenare Lui il nuovo ct delal Cina

    Sport

    Marcello Lippi torna ad allenare
    Lui il nuovo ct delal Cina

    i più visti
    in vetrina
    GRANDE FRATELLO 2019, FRANCESCA DE ANDRE' E GENNARO: LITE. Gf 2019 news

    GRANDE FRATELLO 2019, FRANCESCA DE ANDRE' E GENNARO: LITE. Gf 2019 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel svela la sesta generazione della Corsa, anche in versione elettrica

    Opel svela la sesta generazione della Corsa, anche in versione elettrica


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.