Cronache

Pitti 94, il ritorno dopo due anni di La Martina

 

Firenze (askanews) - Il marchio La Martina è tornato a Pitti. Ne ha parlato Enrico Roselli, CEO di La Martina: "Pitti è una piattaforma di comunicazione importantissima, siamo usciti quando abbiamo visto che era diventata una manifestazione ripetitiva, e il rientro è stato scelto per dare un messaggio molto forte al mondo della moda, ed è l evoluzione che sta facendo il brand. Noi veniamo dall essere un azienda sportiva di posizionamento premium. Questi due concetti hanno assunto un evoluzione enorme sia a livello di prodotto che di immagine di un azienda. L evoluzione va nella direzione di guadagnare quote di mercato sui consumatori più giovani che hanno all interno del loro mondo di riferimento tantissimi valori con quelli da sempre espressi da La Martina, ora li riconoscono all interno di un mondo semantico diverso da quello degli anni precedenti"."Un modo di vestire che è casual ma di alto livello, per la scelta dei materiali, per la confezione dei prodotti, per un interpretazione in chiave più contemporanea con personalizzazioni giocate su stampe, su accostamenti di colori molto meno tradizionali e più innovativi. E un riferimento ad un mondo molto più contemporaneo, al mondo street. Il mondo dell accessorio, in particolare della pelletteria, lo stiamo sviluppando, vi stiamo investendo moltissimo, in materiali, nuovi modelli, funzioni d uso diverse, proprio perché anche il mondo del consumatore ha diverse esigenze. Si sta diffondendo moltissimo ad esempio l utilizzo della bicicletta e questo impatta sul tipo di accessorio che si può utilizzare. I materiali innovativi li sperimentiamo nel mondo del polo, e molti ritrovati nostri li disapplichiamo tra gli accessori, sempre più leggeri e durevoli nel tempo".

Advertisement