Politica

Brexit: la politica Uk, più incredibile di House of Cards

 

Roma, (askanews) - Quando la realtà supera la fantasia. Dopo lo sgomento per il risultato del referendum sulla Brexit, la situazione politica britannica adesso suscita l'appassionato stupore del resto d'Europa. Altro che House of Cards, altro che Trono di Spade. Frank e Claire Underwood potrebbero imparare qualcosa quanto a colpi di scena. Se ne è accorta anche la stampa britannica. Cominciamo dallo psicodramma interno al partito conservatore. Un premier, David Cameron, che perde il referendum e abbandona la patata bollente annunciando le sue prossime dimissioni. Poi, la lotta fratricida fra i successori: da un lato Michael Gove, sostenitore del Brexit, che pugnala alle spalle il collega Boris Johnson che già si vedeva a Downing Street. Non manca lady Macbeth: Sarah Vine, la moglie di Michael Gove, giornalista del tabloid Daily Mail, che da alcune mail fatte filtrare manovrerebbe il marito e sarebbe la vera eminenza grigia dell'operazione.Fatto fuori Johnson, Gove dovrà però vedersela con Theresa May, ministro dell'Interno e agguerrita politica che si presenta come l'alternativa moderata e di buon senso nel caotico panorama.Già sembra un dramma storico shakespeariano. E non è che a sinistra si stia meglio: si è montato un vero golpe contro il leader laburista Jeremy Corbyn, colpevole di aver sostenuto troppo tiepidamente la causa del Remain, con tanto di sfiducia e dimissioni del governo ombra, e chissà se e fin quando Corbyn resisterà.Aggiungiamo un paese spaccato a metà fra sostenitori del sì e del no, con manifestazioni di piazza a Westminster per chiedere un secondo referendum.E la Scozia guidata dagli indipendentisti che vuole rientrare nell'Ue anche da sola: Nicola Sturgeon a Bruxelles ha praticamente chiesto asilo. Insomma un festival delle macchinazioni che davvero potrebbe fare invidia a uno sceneggiatore. E chissà che in futuro la dolorosa vicenda della Brexit non ispiri qualche scrittore. Il problema è che per ora non se ne vede la fine.



Seguici su