Cronache

Raggi: al Governo chiediamo una Roma Città Stato

 

Roma, (askanews) - "Noi abbiamo cominciato a rimettere i conti in ordine e questo ci consente di fare le gare pubbliche con regolarità e soprattutto di affermare con forza che Roma non è ladrona"; lo ha detto la sindaca Virginia Raggi nel corso di una conferenza stampa alla Associazione Stampa Estera in cui ha ribadito molte volte che la sua amministrazione sta operando sul medio e lungo termine per rimediare ai disastri che ha trovato. Raggi chiede al governo di far diventare Roma una città Stato. Tanto Roma non è più ladrona, che "nel contratto di governo sottoscritto fra Movimento 5 Stelle e la Lega, la stessa Lega ha accettato di buon grado di inserire un intero capitolo a Roma Capitale perché Roma sta dimostrando sul campo di aver posto in essere tutta una serie di procedure per ripartire in maniera onesta. Cosa chiediamo al governo per poter competere con le altre città? Chiediamo che Roma possa diventare nel tempo una Città-Stato. Roma deve potersi confrontare direttamente con il governo".La sindaca ha collegato direttamente la richiesta alla situazione dei rifiuti. "Prevengo una domanda che mi farete sulla situazione dei rifiuti. E' critica perché le competenze sono frammentate, un po' di Roma un po' della Regione. Se qualche meccanismo si inceppa Roma ne paga le conseguenze. Io sono pronta a prendermi tutte le responsabilità connesse all'intero ciclo dei rifiuti ma questo mi debe essere contentio, non posso più essere schiava di giochini politici che vengono fatti sulle spalle di Roma, né io né i romani; non ce lo possiamo permettere, non ce lo meritiamo".

Advertisement
Advertisement