Culture

Andy Warhol a Roma: dalle icone pop fino alla musica e alla moda

 

Roma, (askanews) - Oltre 170 opere, cinque sale espositive, dal mondo delle icone fino al legame con la moda, passando per la musica e il disegno. A 90 anni dalla sua nascita, arriva a Roma, al Complesso del Vittoriano, una mostra interamente dedicata al mito di Andy Warhol (dal 4 ottobre fino al 3 febbraio 2019).L'esposizione parte dalle origini artistiche della Pop Art, con la serigrafia e le serie Campbell's Soup, minestre in scatola che Warhol prende dagli scaffali dei supermercati per consegnarli all'Olimpo dell'arte, per poi arrivare alle serie su Elvis, Marilyn, Mao e la Coca-Cola.La mostra prosegue con la sala dedicata al legame di Warhol con la musica: spiccano le copertine degli album raffiguranti immagini e simboli passati alla storia, come la banana di The Velvet Underground del 1967, i jeans di Sticky Fingers dei Rolling Stones.Nella sala dedicata al legame dell'artista con la moda si trovano invece i ritratti intervallati dagli scatti con la polaroid ai tanti personaggi come Liz Taylor, Sylvester Stallone, Liza Minnelli, Valentino, Armani.Il curatore della mostra, Matteo Bellenghi: "Abbiamo voluto dare una lettura globale del suo essere artista e delle sue opere, ma spezzettandole anche in caratteristiche che facevano parte della sua vita, sia come artista che come persona. Oltre a una sezione dedicata alle icone, che hanno consacrato il suo divenire, c'è tutta una sezione dedicata ai rapporti con la musica, e con i rappresentanti del mondo della moda".Il messaggio di Warhol è ancora oggi attuale: "Le sue opere sono quotidianamente presenti, ha dato una lettura totale dell'immagine e della rappresentazione che ci ossessiona giorno dopo giorno e continua a farlo".


Advertisement