Economia

Generali: Valore Cultura, risorsa civile per persone e territori

 

Roma (askanews) - Avvicinare al mondo dell'arte un pubblico sempre più vasto e trasversale attraverso l'ingresso agevolato a mostre, spettacoli teatrali, eventi e laboratori che facilitino la comprensione delle opere e rendano coinvolgente l'esperienza vissuta. E' il progetto "Valore Cultura", lanciato da Generali Italia nell'ambito delle iniziative di Corporate social responsibility.Una scelta che dà senso concreto a chi crede davvero che la cultura sia un pilastro fondante del vivere civile, del vivere bene."E' un programma che ha una chiave di lettura, che è il nostro modo di interpretare il sostegno alla cultura che è 'l'accessibilità' - spiega Lucia Sciacca, direttore Comunicazione e CSR di Generali Italia - Accessibilità per dare possibilità a giovani, o a persone che hanno minore occasione di vivere la cultura, di avvicinarsi a questo mondo per avere una crescita sociale e cognitiva della persona. Ma non dimentichiamo poi che attraverso l'arte e la cultura c' è anche una crescita dei territori. Oggi questo è un settore che riesce a produrre occupazione e riesce a creare posti di lavoro".Generali Italia ha illustrato il suo progetto nel corso dell'incontro dedicato a "Le Rotte della Sostenibilità" organizzato a Roma, alla Lumsa, dal Salone della CSR e dell'innovazione sociale. Una giornata di dibattito per confrontare i diversi modelli, e i principi ad essi sottesi, con i quali viene dato forma alla responsabilità sociale d'impresa."Per Generali Italia - afferma Sciacca - è il valore che noi riusciamo a creare per i vari stakeholder attraverso le nostre azioni di business, attraverso la gestione della nostra impresa, e attraverso le attività che noi facciamo a sostegno delle comunità. Questo, il valore che riusciamo a creare, e che è la domanda che ci poniamo, è la CSR per Generali Italia".Il Progetto Valore Cultura di Generali Italia si svilupperà per il 2018 allargando ulteriormente la platea di riferimento."Nel 2018 Valore Cultura vuole estendere le attività di divulgazione della cultura - conclude il direttore CSR di Generali Italia - abbiamo messo in campo il programma "Generali racconta l'Arte" con il quale contiamo di avvicinare oltre duemila persone che potranno avere l'esperienza del racconto da parte di un curatore delle mostre che andranno a vedere. Ma abbiamo anche l'obiettivo di incontrare e avvicinare duemila e cinquecento bambini che attraverso un percorso didattico possono iniziare a avere un 'imprinting' sulla parte artistica".L'incontro romano dedicato a "Le Rotte della Sostenibilità" è stato organizzato come tappa di avvicinamento all'appuntamento nazionale del Salone della CSR e dell'innovazione sociale a Milano, in Bocconi, il 2 e 3 ottobre 2018.

Advertisement
Advertisement