Economia

Pagliuca: Cassazione vicina a professionisti e contribuenti

 

Milano (askanews) - La Cassazione, con sentenza depositata il 18 luglio, ha ribadito che per esercitare una professione bisogna essere iscritti ad un albo. E' un pronunciamento che va a rafforzare i principi di tutela dei cittadini che si rivolgono ai professionisti per vedere soddisfatte le proprie esigenze in campi e attività specifiche. Ma è anche un segnale che il mondo delle professioni interpreta come valorizzazione necessaria di quel patrimonio di conoscenze, e di valori concreti, costruito nel tempo e ora impiegato a protezione del futuro.Il presidente della Cassa nazionale di previdenza dei ragionieri e degli esperti contabili, Luigi Pagliuca, sottolinea in questa videointervista a askanews che la sentenza della Cassazione segna anche il riconoscimento di una battaglia che sostenuta negli ultimi anni per garantire a i cittadini-contribuenti e le imprese la più alta affidabilità e qualità.Pagliuca si sofferma anche sulla figura dell'esperto contabile, professione giovane che quindi viene rafforzata dall'orientamento espresso dalla Cassazione, e anche sul significato che la sentenza ha per le casse di previdenza dei professionisti.


Advertisement