A- A+
Economia
inps

Ma le visite fiscali ci sono oppure no? I dirigenti Inps, con una circolare interna, avevano interrotto l'attività di controllo nel settore privato il primo maggio 2013. Colpa della spending review imposta dalla legge di stabilità, che ha imposto tagli per 500 milioni. Le proteste dei medici, che avrebbero rischiato il lavoro, e le cifre, che denunciavano un costo sociale assai superiore ai risparmi, avevano portato alla marcia indietro. E così il 19 giugno, l'Inps inverte la rotta e comunica la "ripresa" dei controlli. Passata l'estate però, l'Associazione Nazionale dei Medici di Medicina Fiscale (Anmefi) denuncia che i controlli sono calati di oltre il 90%.

E le cose sono peggiori di quello che sembra: in realtà le visite fiscali non sono mai riprese. Se nel 2012 i controlli sono stati 900 mila, nel 2013 si sono ridotti a circa 70 mila. Solo briciole. Per di più, quasi tutte le visite residue sono state effettuate nel corso dei primi quattro mesi dell'anno, ossia prima della sospensione. Di fatto da quella circolare del primo maggio, denuncia l'associazione dei medici, i controlli fiscali non sono più ripresi, se non "in percentuali residue prossime allo zero".   

La motivazione è sempre la stessa: spending review. I costi sociali dell'operazione, però, sono ben più pesanti dei risparmi. Molti lavoratori italiani continuano a essere affetti dalla sindrome del malato immaginario. E a farne le spese sono, come sempre, gli onesti, costretti a lavorare per sè e per gli assenteisti.

I datori di lavoro che volessero verificare se i propri dipendenti sono davvero malati, sarebbero costretti a pagare le visite di tasca propria. Il prevedibile accrescere della spesa per indennità di malattia ricadrebbe su tutti i cittadini italiani. E ancora: circa 1400 Medici di controllo hanno già di fatto perso il lavoro, che per molti  rappresenta l'unica fonte di reddito. Medici con anzianità di servizio molto spesso intorno ai vent'anni.

Per l'Anmefi, "l'operato dei dirigenti Inps, che viola ogni logica di buon senso nella gestione delle spese dello Stato. Un dato diffuso spiega bene quali saranno le conseguienze: l'Inps spendeva ogni anno 50 milioni per le visite fiscali d'ufficio. Basta che ci sia un aumento dello 0,1% di assenze per malattia per far perdere alle casse dello Stato 100 milioni l'anno.

 

 

 

Tags:
visite fiscaliinpssanità
in vetrina
Faceapp, l'app che invecchia è virale. Ecco i vip con 30 anni in più. FOTO

Faceapp, l'app che invecchia è virale. Ecco i vip con 30 anni in più. FOTO

i più visti
in evidenza
Vale Rossi, topless della fidanzata Francesca, le foto spettacolari

GOSSIP E GALLERY VIP

Vale Rossi, topless della fidanzata
Francesca, le foto spettacolari


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Furti auto: le auto a noleggio piacciono di più

Furti auto: le auto a noleggio piacciono di più


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.