Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Con Gipi il graphic novel protagonista per la prima volta al premio Strega? "Deciderà il comitato direttivo..."

IL CASO/ Il produttore (ed editore) Domenico Procacci ha annunciato l'intenzione di candidare al premio Strega “unastoria”, l’atteso ritorno al fumetto dell’autore più popolare e amato della narrativa disegnata italiana, Gipi. Va ricordato che mai, finora, un graphic novel è stato proposto per il premio. Ma da regolamento sarebbe possibile? Affaritaliani.it lo ha chiesto a Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Bellonci: "Se due Amici della domenica vorranno candidare 'unastoria', spetterà al Comitato direttivo decidere circa l’ammissibilità dell’opera. Quanto al regolamento..." - I DETTAGLI

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @PrudenzanoAnton

L'edizione 2014 dello Strega, il premio letterario più ambito e discusso, potrebbe vedere protagonista per la prima volta anche un genere in costante ascesa anche in Italia, il graphic novel. Ieri, infatti, Domenico Procacci ha annunciato all'Ansa l'intenzione di candidare al premio Strega “unastoria” (Coconino Press-Fandango) di Gianni Pacinotti, in arte Gipi. “Il regolamento dello Strega parla di narrativa in prosa. La storia di Gipi non è in rima, quindi va bene”, ha dichiarato il produttore Procacci, mentre il fumettista e regista, tornato a pubblicare dopo oltre due anni di "silenzio", ospite di "Più libri più liberi" ha commentato così l'eventualità: “La prendo a ridere...”.

Ma una storia a fumetti può partecipare allo Strega? Affaritaliani.it lo ha chiesto a Stefano Petrocchi, nominato direttore della Fondazione Bellonci lo scorso 24 ottobre: "Se due Amici della domenica vorranno candidare 'unastoria' di Gipi, spetterà al Comitato direttivo decidere circa l’ammissibilità dell’opera. Come ha ricordato Procacci, il regolamento recita che sono candidabili allo Strega libri 'di narrativa in prosa di autore italiano', ma eccezionalmente è accaduto che concorressero sia un paio di romanzi in versi ('La zona immobile' di Giorgio Chiesura, nel 1969, e 'Marzo e Marta' di Ludovica Ripa di Meana, nel ’98), sia un testo di autore non italiano scritto nella nostra lingua ('Il buio del mare' di Ron Kubati, nel 2008). Nessun graphic novel è stato finora proposto per il premio...".

gipi 500 (2)
 

Quanto a "unastoria", l’atteso ritorno al fumetto dell’autore più popolare e amato della narrativa disegnata italiana, racconta  la crisi vissuta da Silvano Landi, scrittore di successo lasciato dalla moglie, che alla soglia dei cinquant’anni finisce in un ospedale psichiatrico. Staremo vedere se due Amici della domenica decideranno di presentare Gipi e, soprattutto cosa deciderà, nel caso, il Comitato direttivo del premio...

 


Condividi su

In Vetrina

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
Il video più apprezzato

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it