A- A+
MediaTech
Ascolti Tv Auditel: è ufficiale, la gente si è rotta dei talk show politici

Gli ascolti Tv e i dati Auditel di giovedì 14 marzo vedono il disastro più totale per quanto riguarda i talk show politici e i programmi di approfondimento di prima serata. Se Rai2 con Popolo Sovrano convince soltanto  604.000 spettatori pari al 2.9% di share, a Rete4 con Dritto e Rovescio (ospite Silvio Berlusconi) non va molto meglio con i suoi 589.000 spettatori e il 3.2% di share, mentre La7 con PiazzaPulita deve accontentarsi di 896.000 spettatori con un magro share del 4.9%. A Tv8 è bastato l’incontro di Europa League Inter-Eintracht Frankfurt per doppiare tutti quanti con l’8.9% e 2.266.000 spettatori, quando invece gli altri tre concorrenti su reti ben più seguite e viste hanno stentato a raggiungere il milione di spettatori in prima serata.

Una catastrofe assoluta che prescinde dal calcio. La scorsa settimana, come avevamo fatto notare (clicca qui per leggere)DiMartedì condotto da Giovanni Floris su La7 e CartaBianca amministrato da Bianca Berlinguer su Rai3 avevano piegato la testa contro il non esattamente temibile assalto delle telenovelas su Rete4, e tre giorni fa si è ripetuta la stessa musica con il crollo vertiginoso dei due programmi (clicca qui per leggere). Certo, su Sky giocava la Juventus, ma tant'è. 

Quali sono le cause di questi tracolli dei talk show politici di prima serata? Il fatto che ormai la gente è stufa degli stessi dibattiti portati avanti dagli stessi ospiti negli stessi salotti presieduti dagli stessi conduttori? Lo strapotere dei social network che danno l'illusione di interagire più direttamente con gli esponenti istituzionali rispetto all'algida lontananza della Tv? L'idiosincrasia crescente dei telespettatori per "l'aria fritta che tira" negli studi di tali programmi messa in circolo dalla consueta decina di ospiti prezzolati?

Forse un mix di tutti questi elementi. Sta di fatto che è sempre più palese l'insofferenza del pubblico verso questo genere di trasmissioni in prime time, e di conseguenza la loro sempre più tangibile irrilevanza nella formazione della pubblica opinione. Se può scegliere, anziché vedere i soliti prezzemolini e prezzemoloni Giannini, Damilano, Severgnini, Fornero, Mieli, Franco, Monti e compagnia cantante l'utente televisivo si butta sul calcio o sugli amori e sugli intrighi dei drammoni sudamericani. Anche questa è una spia emblematica che dovrebbe far riflettere tutti quanti.

Tags:
ascolti tvauditelgiovedì 14 marzo 2019paolo del debbiodritto e rovesciocorrado formiglipiazza pulitadimartedìgiovanni florisbianca berlinguercartabianca
in evidenza
BELEN, CHE LATO B A FORMENTERA LA FOTO INFIAMMA I SOCIAL

Belen, Diletta Leotta e... GALLERY

BELEN, CHE LATO B A FORMENTERA
LA FOTO INFIAMMA I SOCIAL

i più visti
in vetrina
Sesso, i 10 sex toy dell'estate. Tra luglio e agosto +20% vendite

Sesso, i 10 sex toy dell'estate. Tra luglio e agosto +20% vendite


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Aci e Ferrari insieme per celebrare il 90° Gran Premio d’Italia

Aci e Ferrari insieme per celebrare il 90° Gran Premio d’Italia


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.