A- A+
Roma
Mafia Capitale: “Soldi e favori a Buzzi, Alemanno restituisca 50mila euro”

Gianni Alemanno condannato per corruzione e finanziamento illecito. I giudici del Tribunale di Roma spiegano le motivazioni della condanna a 6 anni per corruzione, in una filone nel maxi-processo per Mafia Capitale,  relativa all'ex sindaco di Roma: "A Buzzi appalti da 9 mln, la sua Amministrazione un danno. Ora riscarisca Roma Capitale".

 

Gianni Alemanno avrebbe contribuito "alla formazione di zone d'ombra idonee a ingenerare comportamenti distorsivi e illegittimi". Con queste parole il Tribunale di Roma motiva la sentenza che, lo scorso 25 febbraio, ha segnato la condanna dell'ex sindaco. Al centro dell'atto di accusa dei giudici i rapporti con l'ex ras delle cooperative Salvatore Buzzi, con il quale " con l'intermediazione di Franco Panzironi, contemplava dazioni di denaro e appoggio elettorale in cambio di una generica disponibilità dell'imputato a spendere la propria funzione di Sindaco per la risoluzione delle problematiche vicende che hanno interessatole cooperative di Buzzi", si legge.

"L'esame delle dinamiche intersoggettive tra Gianni Alemanno, Franco Panzironi e Salvatore Buzzi rivela l'esistenza di un rapporto che si muove su un piano di parità, tra collaborazione e convenienza reciproca - is legge ancora nella motivazione, secondo al quale Alemanno - motivato dalla prospettiva di conseguire un indebito tornaconto personale, mostrandosi disponibile a spendere la propria qualità di Sindaco per risolvere i problemi delle cooperative di Salvatore Buzzi, si è inserito in quella logica negoziale simmetrica che tradizionalmente caratterizza le fattispecie corruttive".

E ancora, "tale meccanismo ha così garantito alle società coinvolte una continuità nella propria attività d'impresa attraverso l'assunzione del controllo su quote di mercato nel settore sociale, in quello delle politiche abitative e del verde pubblico, in pregiudizio dei principi sulla concorrenza".

La sindacatura di Alemanno avrebbe infatti portato vantaggi senza precedente per il business di Buzzi: "le sue tre cooperative si aggiudicarono (sotto l'amministrazione Alemanno ndr) appalti per 9,6 milioni di euro, 3,6 in più rispetto alla sindacatura di Veltroni ", scrivono ancora i giudici.

 
Al contempo, si legge "la Fondazione Nuova Italia" era per Alemanno un "portamonete necessario per finanziare la propria attività politica nonché un salvagente per assicurarsi un sostentamento economico personale una volta terminato il periodo della sua sindacatura. Il rapporto di Alemanno con Buzzi è proseguito anche dopo la cessazione del suo incarico di sindaco di Roma. Dalle intercettazioni captate in quel periodo è emerso in modo inequivocabile che Alemanno ha chiesto e poi ricevuto da Buzzi l'erogazione di 10mila a sostegno della sua campagna elettorale delle europee del 2014".

 

Al centro del rapporto tra i due c'era quindi un fitto scambio di soldi e favori, che nel caso di Alemanno avrebbe "prodotto danni patrimoniali e non patrimoniali alla parte civile Roma Capitale ed Ama al cui risarcimento" l'ex sindaco "deve essere condannato, danni da liquidarsi in separata sede, assegnandosi una provvisionale di euro 50.000 in favore di Roma Capitale e di Ama".

Commenti
    Tags:
    mafia capitalecorruzionegianni alemannocampidogliobuzzicarminatiromagiudicisentenzasoldivoticoopcooperative




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Allarme sono tornati i socialisti. Il segretario: “Nessuno sconto a Lega e 5S”

    Allarme sono tornati i socialisti. Il segretario: “Nessuno sconto a Lega e 5S”

    i più visti
    i blog di affari
    NUOVI PARAMETRI PER LA NOMINA DELL'ORGANO DI CONTROLLO O REVISORE NELLE SRL
    A Milano nasce Codice Verde. Niente più code al Pronto Soccorso
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Se il Fisco o l'Inps non rispondono il debito si annulla

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.