A- A+
Food da non usare
Non solo vino, ecco il sommelier del tè. I consigli su Affari

E’ una figura professionale nota all’estero e, ultimamente, sempre più in voga anche in Italia. Il sommelier del tè: un esperto conoscitore, specializzato nella cultura, servizio, degustazione e abbinamento di ogni varietà di questa bevanda, che si può degustare esattamente come il vino. Per farlo è necessario saperne valutare la tipologia, la qualità, le principali caratteristiche sensoriali, le potenzialità di conservazione per offrirlo e servirlo nel modo corretto, con l’adeguato servizio, nel giusto momento della giornata ed in abbinamento al cibo che più ne esalti le qualità.

Questa nuova professione viene raccontata in un libro, da pochi giorni in libreria: "Manuale del Sommelier del Tè. Le varietà, la degustazione e gli abbinamenti", di Victoria Bisogno e Jane Pettigrew (ed. Biglia Blu). Il volume vuole offrire a tutti, intenditori e curiosi, gli strumenti per conoscere e apprezzare il tè e, per chi volesse fare dell’antichissima arte un nuovo mestiere, indispensabili consigli.

Per quasi cinquemila anni attorno al tè si sono generati innumerevoli miti, leggende e rituali e le diverse civiltà lo hanno assimilato come parte della propria vita, rendendolo protagonista di religioni, potere, sapere, economia, salute e amore. Solo conoscendone la storia e la cultura, si conosce veramente il tè.

Il Manuale del Sommelier del Tè analizza tutti gli aspetti di questa preziosa bevanda: nozioni botaniche sulla coltivazione; processi di lavorazione e conservazione; costumi e cerimonie; proprietà salutari e benefici estetici. Il volume illustra con semplicità, ma con dovizia di particolari e suggerimenti tecnici, le nozioni di cui dobbiamo essere in possesso per:

o   Distinguere i principali tipi e varietà di tè e la loro corretta preparazione.

o   Riconoscerne le caratteristiche sensoriali.

o   Conservare il tè.

o   Scegliere i fornitori, disporre la sala, il servizio ed elaborare la carta del tè.

o   Coordinare assaggi e degustazioni.

o   Aprire un locale da tè, consigliare e orientare il cliente.

Un importante capitolo è dedicato all’analisi sensoriale del tè, la tecnica che permette di esprimere con parole quello che si percepisce attraverso i cinque sensi. Partendo dalle foglie asciutte (di cui si ascolterà il rumore allo spezzarsi, si valuterà visivamente colore, forma e lavorazione e olfattivamente l’aroma) fino ad arrivare, dopo molte e delicate fasi, all’assaggio.

Il manuale riserva ampio spazio ai tea cocktail, con le ricette di Seba Garcìa, il barman ufficiale del Club del tè, offre ottimi consigli sugli abbinamenti con il cibo e chiude con un indispensabile approfondimento sull’etichetta e il galateo del tè. Grazie al suo impianto articolato, il Manuale del Sommelier del Tè è unico nel suo genere: di pronta e pratica consultazione per i professionisti e d'orientamento per chi volesse avvicinarsi per la prima volta al mondo del tè.

LE AUTRICI

VICTORIA BISOGNO - Ha trascorso tutta la sua vita intimamente legata al Tè. Fondatrice del Charming Blends, negozio dedicato a Tè di alta gamma, tiene conferenze nella Esposizione Mondiale del Tè a Las Vegas, scrive per riviste specializzate e periodici, insegna Tea Blending, valutazione sensoriale del tè e la Certificazione Internazionale del Sommelier del Tè. Insieme a suo marito ha fondato il Club del Tè, la prima organizzazione nei Paesi di lingua ispanica dedicata a promuovere la cultura del Tè, che realizza attività accademiche e ricreative a Buenos Aires, Madrid, Barcellona e anche online. www.elclubdelte.com

JANE PETTIGREW  - E' editrice indipendente, scrittrice, consulente ed educatrice di Tè. È formatrice del personale delle compagnie di Tè, hotel a cinque stelle e case del Tè, dà lezioni magistrali nel Regno Unito e in tutto il mondo. È membro del gruppo di istruzione della Esposizione Mondiale del Tè di Las Vegas ogni anno e dà conferenze in occasione di eventi internazionali e fiere. Ha scritto oltre trenta libri sul Tè e sulla storia dell’alimentazione e degli alimenti, collabora con diverse riviste e periodici scrivendo articoli e saggi. Partecipa a trasmissioni televisive e radiofoniche sui temi dell’alimentazione e del Tè.

 - SU AFFARITALIANI.IT ECCO I CONSIGLI PRATICI PER LAVORARE CON IL TÈ -
di Victoria Bisogno, Presidente de El CLUB DEL TÉ

@ElClubDelTé
@VixBisogno

Per iniziare una qualsiasi attività legata al tè dobbiamo considerare tre aspetti fondamentali:
1- il tè che venderemo dovrà essere di buona qualità
2 - la carta del tè dovrà contenere differenti varietà
3 - se si tratta di un locale, bisogna scegliere la posizione strategicamente migliore in base al pubblico al quale ci si rivolge.

Come per ogni attività si dovrà scegliere il nome, registrarlo, pubblicare un sito web, procurarsi un locale, scegliere il packaging (confezioni di latta, di vetro, sacchetti) e, naturalmente, selezionare i fornitori di tè e di pasticceria.

Il packaging, oltre a richiamare l'attenzione, deve rispettare alcune condizioni fondamentali per la conservazione della qualità e del sapore del tè: deve quindi essere fatto con materiali adatti agli alimenti e proteggere il tè dalla luce e dall'umidità, tra le altre cose.

Un altro fattore molto importante è la valutazione dei fornitori di tè. Quando si compra direttamente dai produttori (in Cina, Giappone, India, Sri Lanka, eccetera) si devono tenere in considerazione tutte le differenze culturali come la lingua, le aspettative della vendita, il fuso orario e la valuta. Non è un compito facile, ma nemmeno impossibile.

Il primo consiglio è provare un campione prima di procedere all'acquisto, poi dovremo controllare che il venditore ci invii lo stesso tè che abbiamo provato.

Le certificazioni sono un buono strumento per scegliere il tè e i fornitori, poichè assicurano che il tè rispetta determinati regolamenti o standard. Potrebbero fornire la garanzia che il tè è biologico, oppure che è stato prodotto rispettando determinate regole ambientali o etiche che proteggono i lavoratori, o ancora che sia stata rispettata la sostenibilità ambientale. Alcuni enti certificatori sono: Rainforest Alliance, ISO 14001, USDA Organic, Fair Trade.

Oltre all'acquisto diretto dal produttore, un'altra opzione è quella di fornirsi da compagnie di distribuzione o grossisti. Questi comprano il tè all'ingrosso dalle diverse regioni produttrici del mondo, realizzano tutti i controlli sui residui dei pesticidi, realizzano miscele di tè e infusioni e forniscono accessori come teiere, filtri e articoli per il confezionamento.

Al di là dei consigli pratici o tecnici prima elencati, la cosa piú importante quando si intraprende un'attività con il tè è avere le nozioni necessarie per consigliare professionalmente i nostri clienti e soprattutto mantenere sempre vivi l'amore e l'entusiasmo per il tè, perchè è questo che permetterà alla nostra attività di prosperare.

Tags:
sommelier
in vetrina
Mattone, scelto da 17,9% come investimento. Case indipendenti? Come prima casa

Mattone, scelto da 17,9% come investimento. Case indipendenti? Come prima casa

i più visti
in evidenza
Brigitte Macron torna a insegnare Prof in una scuola per disoccupati

Affari Europei

Brigitte Macron torna a insegnare
Prof in una scuola per disoccupati


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroën C4 e Grand C4 Spacetourer: il motore benzina puretech 130 S&S che risp

Citroën C4 e Grand C4 Spacetourer: il motore benzina puretech 130 S&S che risp


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.