A- A+
Sport
Vialli: "Cancro? Non è stato facile ma sto bene, mi sopporterete a lungo"

Vialli: "Cancro? Non è stato facile ma sto bene, mi sopporterete a lungo"

"Il cancro? Sto bene. Non è stato facile ma questo periodo mi ha insegnato molto e mi sto preparando meglio di quando giocavo a calcio, quindi credo che dovrete sopportarmi ancora a lungo". Gianluca Vialli, premiato con il premio 'Il bello del calcio' in memoria di Giacinto Facchetti, torna a parlare della sua malattia. "Accetto con umiltà e orgoglio questo premio. So come è andata la scelta, siete stati lì con i foglietti a decidere e avete detto 'Diamolo a Vialli quest'anno perché magari l'anno prossimo sarà troppo tardi", ha spiegato con ironia l'ex centravanti di Juventus, Sampdoria e nazionale italiana. "Tutto è successo in maniera improvvisa. Ho affrontato questa malattia con lo stesso spirito che avevo da calciatore, questo mi ha aiutato molto. Da subito mi sono posto degli obiettivi a lunga scadenza", aveva detto di recente Gianluca Vialli a Che tempo che fa.

NAZIONALE. VIALLI "CAPO DELEGAZIONE? CI STO RAGIONANDO"

Entrare a far parte della Nazionale Italiana di calcio come capo delegazione, "puo' essere una prospettiva, sarebbe fantastico. Ringrazio Gravina che me lo ha chiesto. Sono orgoglioso che abbia pensato a me. E' un ruolo prestigioso, ci vuole responsabilita'. Ho chiesto tempo per vedere se posso farlo. Sto ragionandoci, sarebbe fantastico prendermi cura ancora una volta di Mancini e dare una mano alla Nazionale, sarebbe una seconda chance", ha detto Gianluca Vialli nel corso della consegna del Premio 'Il Bello del Calcio' dedicato a Giacinto Facchetti.

VIALLI: "IO ULTIMO JUVENTINO AD ALZARE LA CHAMPIONS? AUGURO A QUALCUNO DI FARLO AL PIU' PRESTO"

"Io ultimo juventino ad alzare la Champions League? All'inizio mi ha fatto piacere, adesso basta. Auguro a qualcuno di poterlo fare al più presto. Io vorrei essere ricordato come il capitano di una società che la Coppa dei Campioni la vince un anno sì e un anno no. Avrei preferito la foto di Buffon vicino alla mia rispetto a quella di Chiellini, che è comunque un grande giocatore. L'importante però che non l'abbia alzata Ferrara", ha concluso scherzando Vialli.

Commenti
    Tags:
    viallivialli cancrovialli tumorevialli condizioni di salutevialli come stavialli malattia
    Loading...
    in evidenza
    Marcuzzi, un mare di 'nostalgia' Senza reggiseno. E lato B..

    TAYLOR MEGA, SHARM BOLLENTE

    Marcuzzi, un mare di 'nostalgia'
    Senza reggiseno. E lato B..

    i più visti
    in vetrina
    Milan, Piatek e... l'obiettivo 70 milioni di euro

    Milan, Piatek e... l'obiettivo 70 milioni di euro


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Parte da Parigi la rivoluzione elettrica di DS Automobiles

    Parte da Parigi la rivoluzione elettrica di DS Automobiles


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.