I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
Gli Stati democratici non si stanchino di indignarsi di Putin
Volodymir Zelensky, presidente dell’Ucraina

Prima o poi anche i russi godranno del privilegio della democrazia

Da Hitler a Putin ai capi di Hamas, nella storia di tanto in tanto spuntano uomini che non vogliono lasciare vivere gli altri in pace. Sono i più pericolosi perché da un lato sono abilissimi nella gestione del potere (in alcuni filmati, Nicolae Ceausescu, dittatore della Romania comunista per quasi 25 anni, condannato a morte da un tribunale militare e fucilato nel 1989 dopo la fine dell’Urss, dalle cui file proviene lo zar del Cremlino, faceva recitare la parte delle scimmiette ai suoi ministri), dall’altro lato sono consapevoli del fatto che col tempo tutti si abituano a loro e smettono d’indignarsi. “Gli uomini – scrive Alessandro Manzoni - generalmente parlando, quando l'indignazione non si possa sfogare senza grave pericolo, non solo dimostrano meno, o tengono affatto in sé quella che sentono, ma ne senton meno in effetto”.

Dispiace molto di quanto sta succedendo all’Ucraina. Le democrazie occidentali, distratte – sostanzialmente - sia dalla guerra in Israele determinata dal pogrom del 7 ottobre - da che mondo è mondo Israele non vuole altro che vivere in pace (non invidiando nessun altro popolo essendo superlativamente quello eletto), sia dalle elezioni presidenziali del prossimo 5 novembre in Usa – con la Camera che ha bloccato lo stanziamento di 60 miliardi di dollari di armi alla Ucraina e Donald Trump, che corre contro Joe Biden e dice che risolverebbe la guerra in 24 ore spingendo Kiev a cedere a Mosca il Donbass e la Crimea in cambio della pace - non stanno sostenendo militarmente il Paese guidato dal presidente Volodymir Zelensky, sicché l’esercito e i soldati ucraini sono in difficoltà e rischiano di arretrare sotto l’attacco delle bombe guidate russe.

Vuoi per via interna - impossibile che i russi non siano degni della democrazia e non facciano cadere Putin - vuoi esterna, la democrazia, il meno peggio, la civiltà costituzionalmente e intrinsecamente superiore - non invidia infatti le altre - troverà la soluzione e vincerà ancora una volta contro il tiranno e il totalitarismo. “Noi abbiamo – dice una volta per tutte Pericle nell’Atene del V secolo avanti Cristo – una forma di governo che non guarda con invidia le costituzioni dei vicini, e non solo non imitiamo altri, ma anzi siamo noi stessi di esempio a qualcuno. Quanto al nome, essa è chiamata democrazia”.






in evidenza
La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

Guarda le foto

La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


motori
Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.