Politica

Lega, A.Stecco (resp. nazionale commissione Sanità) in Calabria per sostenere Gregorio Iannotta

 

(Agenzia Vista) Calabria, 23 gennaio 2020 Lega, Alessandro Stecco (responsabile nazionale Sanità) in Calabria per sostenere Gregorio Iannotta Interessante confronto sul tema della sanità in Calabria, ieri a Rende, con il consigliere regionale del Piemonte, Alessandro Stecco, responsabile nazionale commissione sanità della Lega e Gregorio Iannotta, candidato per la Lega al consiglio regionale della Calabria. “La Lega dimostra di essere un partito serio e competente che partecipa ad una campagna elettorale convulsa e condensata in pochi giorni con proposte concrete sui grandi temi che riguardano la vita di tutti i cittadini”. Ha esordito così Gregorio Iannotta davanti ai tanti medici e operatori del settore sanitario presenti in sala. E proprio dagli interventi qualificati dei professionisti sanitari intervenuti al dibattito è venuta fuori una delle proposte più interessanti della serata: l’istituzione del reparto di Cardiochirurgia all’ospedale di Cosenza nel quale si registrano diversi decessi al Pronto soccorso per patologie cardiovascolari che si potrebbero evitare se solo non ci fosse la necessità di trasferire i pazienti a Catanzaro o a Reggio Calabria”. Alessandro Stecco porta la sua esperienza di consigliere regionale che si occupa da sempre di sanità ma anche di medico e professore universitario. “Il Piano di rientro a cui è sottoposta la sanità calabrese provoca pesanti restrizioni nella capacità di spesa, nelle assunzioni, nello sblocco del turn-over del personale e negli investimenti. Ciò detto ci sono delle possibilità e delle cose che si potrebbero fare subito: una mappatura del territorio con una stratificazione che renda chiaro quali sono i bisogni dei cittadini e le patologie più rilevanti così da rendere possibile una programmazione degli interventi mirati a risolvere i problemi e a rispondere alla domanda di salute che proviene dai territori. Poi: favorire l’integrazione tra il settore pubblico e quello privato accreditato per aumentare il livello delle prestazioni dove la sanità pubblica non riesce ad essere efficiente”. In questo scenario diviene fondamentale la sinergia tra ospedali e rete sanitaria territoriale, quest’ultima da potenziare per fare da filtro sul territorio ed evitare accessi ospedalieri impropri; l’istituzione delle Case della salute, strutture capaci di erogare servizi primari con la presenza di medici di base e specialisti che offrono prestazioni ambulatoriali come prelievi e esami diagnostici”. Iannotta raccoglie gli spunti e le sollecitazioni del consigliere Stecco e rilancia alcune proposte messe in campo nel corso della campagna attraverso il coinvolgimento di professionisti del territorio quali “l’istituzione e la messa a regime del Centro unico di prenotazione (CUP) per tagliare file e liste d’attesa e il potenziamento dell’assistenza domiciliare integrata a livello territoriale pagata anche attraverso voucher sul modello Veneto. Molte proposte, argomentazioni serie e autorevoli – è la chiosa di Gregorio Iannotta – ancora una volta abbiamo dimostrato che la Lega può essere l’unica vera alternativa per la Regione Calabria”. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it


Advertisement