A- A+
Coronavirus
Covid, provocazione dalla Svizzera:"Niente terapie intensive per negazionisti"

Dalla Svizzera e in particolare dal Dottor Willy Oggier, economista specializzato in sanità, arriva la provocazione contro i negazionisti. In una intervista al tabloid Blick, uno dei più diffusi nel Paese, lancia la sua idea di non lasciare il posto letto in terapia intensiva nel caso in cui gli ospedali fossero saturi, a chi nega l'esistenza del virus o comunque non rispetta le regole imposte. Questo perché, secondo il dottore “coloro che ignorano volontariamente le regole di distanziamento sociale devono assumersi la responsabilità dei loro atti”, così le sue parole sul tabloid.

Come si legge sulle pagine di Repubblica, in Svizzera, che registra comunque un indice di tamponi positivi al 25%, la popolazione sembra assumere un atteggiamento molto rilassato nei confronti della situazione.

Molti i commenti dopo le parole di Oggier, tra chi concorda e chi invece ritiene la proposta eccessiva.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    svizzeracoronaviruscovidnegazionistiricoveriterapie intensivemascherineno mask
    in evidenza
    Ognissanti, caldo quasi estivo Alta pressione da Nord a Sud

    L'inverno è lontano

    Ognissanti, caldo quasi estivo
    Alta pressione da Nord a Sud

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

    Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.